Carocci editore - Cura sotto controllo

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Cura sotto controllo

Daniela Ronco

Cura sotto controllo

Il diritto alla salute in carcere

Edizione: 2018

Collana: Biblioteca di testi e studi (1179)

ISBN: 9788843091003

  • Pagine: 144
  • Prezzo:15,00 12,75
  • Acquista

In breve

Il volume affronta il tema della tutela della salute in carcere da una prospettiva socio-giuridica. Partendo da un’esperienza di ricerca sul campo, il libro propone una riflessione sulle criticità che accompagnano i tentativi di riforma dell’istituzione totale volti a promuovere i diritti delle persone detenute. L’accesso alle cure sanitarie, la relazione medico-paziente, le stesse definizioni di salute e di prevenzione subiscono una ristrutturazione nel contesto carcerario, dovuta anche all'ingerenza di forme di controllo e di disciplinamento su ogni aspetto della quotidianità detentiva, salute compresa. La piena attuazione del principio dell’equivalenza delle cure tra persone recluse e cittadini liberi – cardine della riforma della sanità penitenziaria entrata in vigore ormai da un decennio – incontra numerosi ostacoli non facili da superare in assenza di un rinnovamento della cultura della pena coraggiosamente orientato verso un diritto penale minimo. Il tema della salute viene così inserito nel più ampio dibattito sulle possibilità di riformare il carcere e sulla violenza materiale e culturale che da sempre questa istituzione incarna.

Indice

Prefazione di Claudio Sarzotti
Introduzione
1. Sociologia della salute e sociologia del penitenziario: intersezioni teoriche

La prospettiva costruzionista, tra sociologia della salute e sociologia del carcere/Dimensioni di salute: il primato dell’illness?/Processi di medicalizzazione e controllo sociale/Evoluzioni della medicalizzazione e del dominio medico/La relazione di cura in carcere: il controllo onnipresente/Ricostituzione del sé e della cultura professionale in carcere/Il terzo non escluso: l’amministrazione penitenziaria
2. La materialità della detenzione
L’insalubrità carceraria: sovraffollamento e vivibilità degli spazi/Cibo, aria e condizioni economiche. Tra carenze e responsabilità diffuse/La gestione delle emergenze sanitarie e sociali/Salute, premialità e infantilizzazione/«Qui ci mancano i farmaci di fascia A!»: tra denunce di gravi carenze e less eligibility
3. Le relazioni
Le relazioni istituzionali: amministrazione penitenziaria e servizio sanitario/L’autonomia del medico/«L’infermeria è un porto di mare»: la mancanza di privacy in carcere/La relazione medico-paziente detenuto/«Vestiti e puliti»: la violenza del controllo e del disciplinamento
4. La prevenzione e i grandi tabù del carcere
Prevenzione uguale controllo/Prevenzione uguale ghettizzazione/Qualche timida apertura/Tra ostracismi e questioni di opportunità/Imperativi di cambiamento strutturale e culturale
Conclusioni
Appendice metodologica
Riferimenti bibliografici