Carocci editore - Inferenza statistica

Password dimenticata?

Registrazione

Inferenza statistica

Alighiero Naddeo

Inferenza statistica

Edizione: 1987

Collana: Biblioteca di statistica

ISBN: 9788843008711

  • Pagine: 208
  • Prezzo:36,00 30,60
  • Acquista

In breve

Le tecniche di trattamento dei dati campionari a fini induttivi sono molto note sotto il profilo applicativo. Questo libro, pur nel rispetto della trattazione classica della materia, intende dunque andare un po' oltre l'impostazione meramente manualistica, spesso causa di errori nella scelta del mezzo e nella interpretazione dei risultati. Scopo del testo diventa quindi quello di introdurre il lettore all'esposizione dei principi teorici dai quali deriva l'insieme delle singole tecniche di più frequente applicazione. Data la vastità dei temi trattati (stima parametrica puntuale, verifica di ipotesi mediante test parametrici e non parametrici, intervalli di confidenza svolti come applicazione duale dei test), accompagnati da esempi teorici e numerici, il volume si presta tanto ad essere adottato come testo universitario di Statistica induttiva, tanto a costituire un indispensabile strumento per la conoscenza della problematica inferenziale su campioni casuali per quanti lavorino in Centri studi occupandosi di metodi quantitativi.

Indice

1. Variabili casuali campionarie 1.1. L'induzione statistica: fondamenti e problemi 1.2. Il campionamento casuale semplice 1.3. Le variabili casuali campionarie: caso generale e casi elementari 1.4. La v.c.c. somma 1.5. Le v.c.c. 'momento' 1.6. Le v.c.c. derivate da una variable originaria Normale 2. Le stime campionarie puntuali dei parametri 2.1. Le proprietà della correttezza e della coerenza 2.2. Le proprietà dell'efficienza 2.3. Considerazioni sull'estremo inferiore desunto dal teorema di Cramèr-Rao 2.4. Le proprietà della sufficienza, della completezza e dell'invarianza 2.5. Le stime di minimo errore quadratico medio e quelle di minima varianza 2.6. Un esempio riassuntivo 2.7. Il caso multiparametrico 3. I più comuni metodi di stima puntuale dei parametri 3.1. Il metodo della massima verosimiglianza e lo studio di alcuni casi particolari 3.2. Le proprietà del metodo della massima verosimiglianza 3.3. I metodi del minimo Chi quadrato 3.4. Il metodo dei minimi quadrati 3.5. Alcune osservazioni sul metodo dei minimi quadrati 3.6. Il metodo dei momenti 4. La teoria dei test statistici 4.1. Classificazione delle ipotesi e struttura del test statistico 4.2. Il lemma fondamentale di Neyman-Pearson 4.3. Le estensioni del lemma fondamentale alle ipotesi composte 4.4. Il test ottimi e di dimensione α sotto restrizione 4.5. Il metodo del rapporto di massima verosimiglianza e cenni sui test non parametrici 5. I test statistici, parametrici e non parametrici, di uso più frequente 5.1. Test su campioni provenienti da una v.c. semplice 5.2. Test su campioni provenienti da due v.c. semplici: caso parametrico 5.3. Test su campioni provenienti da due v.c. semplici: caso non parametrico 5.4. Test su campioni provenienti da più di due v.c. semplici 5.5. Un esempio numerico riassuntivo 5.6. L'analisi della varianza a più criteri 5.7. L'analisi della regressione 5.8. L'analisi della covarianza 5.9. Test su campioni provenienti da una v.c. doppia 5.10. Test di adattamento e di indipendenza 6. La stima dei parametri mediante intervalli di confidenza 6.1. L'inversione analitica, concettuale e grafica 6.2. Le proprietà ottimali degli intervalli di confidenza e le loro relazioni con la teoria dei test Bibliografia ragionata Sigle e abbreviazioni Simboli di uso più frequente Appendice. Tavole numeriche Indice analitico