Carocci editore - La letteratura italiana del primo Novecento

Password dimenticata?

Registrazione

La letteratura italiana del primo Novecento

Marcello Carlino, Francesco Muzzioli

La letteratura italiana del primo Novecento

Edizione: 1986

Ristampa: 1^, 1989

Collana: Studi Superiori

ISBN: 9788843006588

  • Pagine: 264
  • Prezzo:29,20 27,74
  • Acquista

In breve

Un periodo della letteratura italiana del nostro secolo (1900-1915) carico di tensioni e di fermenti, attraversato dalla crisi di ruoli e funzioni intellettuali, caratterizzato dalla ricerca di possibili alternative e dalla sperimentazione di nuove forme letterarie. Il presente volume – articolato in nove capitoli e corredato da un'ampia bibliografia della critica – ne traccia la storia rileggendolo a partire dai testi, dalla loro struttura linguistico-semantica, dai loro specifici valori ideologico-culturali. Autori, riviste e movimenti convergono in un quadro d'insieme – centrato sulla qualità e sulla tendenza dei prodotti di scrittura – che si propone, per la sua completezza, come uno strumento aggiornato di consultazione e di studio e che reca, con la sua prospettiva, un contributo originale sia al discorso critico sulla letteratura italiana del Novecento, sia al dibattito intorno al metodo della storiografia letteraria. Il volume, pensato soprattutto per assolvere ad una precisa funzione didattica, è dunque destinato a quegli studiosi di italianistica che intendono approfondire – secondo le migliori caratteristiche di chiarezza e di "leggibilità critica" – un periodo non facile da raccontare.

Indice

Introduzione 1.Dall'alto e dal basso in pose sublimi 1.1.Riviste e scritture nel segno dell'estetismo Gli atti impuri della pura bellezza / Due esteti irregolari 1.2.Gabriele D'Annunzio L'azienda produce perfetti cristalli / L'artifex, l'ulisside marziale e il lauro d'Apollo 1.3.Giovanni Pascoli Un pretendente al titolo / Piccole cose, ma fino a un certo punto / Dal segnale al simbolo / La poesia come 'farmaco' e 'vessillo' 2.Prediche e confessioni: l'ammaestramento del racconto 2.1.Intrattenimenti edificanti, tra determinismo e idealismo 2.2.Luigi Pirandello La scomposizione della coscienza nello specchio della riflessione sentimentale / Nichilismo e panismo: due modi di assolutizzare il senso / Il triangolo autore/personaggio/attore 2.3.Verità psicologiche Le indiscrezioni dell''immaginazione esaltata' / Italo Svevo, anticipazione ed esito della narrativa primonovecentesca 3.Figurazioni ideali e maschere crudeli 3.1.La nebulosa simbolista: immagini e maniere 3.2.Gian Pietro Lucini 'Simbolo nostro è in quanto vogliamo fare': dall'utopia all'allegoria / I primi vocalizzi dell'antinomia / Le contraddizioni in polifonia e l'epica straniata dei 'drami' / Le saette intossicate di una sceda incruenta / L'archeologia rivoluzionaria nei giardini di Melibeo 4.Il crepuscolo dei poeti 4.1.Per una mappa del crepuscolarismo L'area, la linea / Lo scrivere per la morte di Sergio Corazzini / Marino Moretti, ovvero il poeta sulla giostra 4.2.Guido Gozzano Simulacri e corpi / La dialettica del colloquio / Caduta e persistenza dell'ironia critica 5.Varietà e saltimbanchi 5.1.Aldo Palazzeschi Fratelli equlibristi, maestri di straniamento… / Il repertorio di lazzi e di mosse del clown sul filo / E più che il comico poté l'allegria, quasi dadaista / Perché va bene anche vestito di grigio, ovvero di nessun colore… 5.2.Corrado Govoni Sensazioni e analogie / La dinamica dell'urbano 6.Dal Gaurisankar a Caporetto: splendori e miserie di un'avanguardia 6.1.Il futurismo E il decimo anno il futurista si riposò / Le tavole della legge per la sfida alle stelle / E risuonò 'Tripoli, bel suolo d'amore' / Il reporter telegrafa dal fronte / Infuria il futurista con strepito di guerra 6.2. Filippo Tommaso Marinetti 6.3. I futuristi Di alcuni strabismi difficili da correggere / Di alcuni cortocircuiti infine irreparabili 7.Il corpo a corpo con la scrittura 7.1.La politica delle riviste Il 'risveglio' reazionario del 'Leonardo' / 'La Voce': i conti con la prassi / Il problema della letteratura vociana 7.2.Secondo l'espressionismo: la tensione del contrasto Scipio Slataper / Piero lahier / Clemente Rebora / Giovanni Boine / Camillo Sbarbaro / Carlo Michelstaedter 7.3.Secondo l'impressionismo: la tinta dell'idillio Giovanni Papini / Ardengo Soffici / Arturo Onori 8.Dino Campana: una poesia che nonostante sale 8.1.Il sogno della vita in blocco sullo sfondo del bazar Giolitti: il progetto e lo scacco 8.2.Fare e disfare è tutto un lavorare 8.3.Il grottesco ed enorme libro senza posa 8.4.Nel simulacro del libro–tutto l'immagine muore immediatamente 9.Il poeta non conosce limite ma lo rispetta 9.1.Il linguaggio si risana (e l'avanguardia smorza i toni): l'onesto classicismo non fa più scandalo 9.2.Il linguaggio riconsacrato Il sublime tesoro del palombaro Ungaretti / La 'riparazione' di Umberto Saba Bibliografia Indice dei nomi