Carocci editore - LEONOR LÓPEZ DE CÓRDOBA. Memorie

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
LEONOR LÓPEZ DE CÓRDOBA. Memorie

LEONOR LÓPEZ DE CÓRDOBA. Memorie

a cura di: Lia Vozzo Mendia

Edizione: 1992

Collana: Biblioteca Medievale Testi

ISBN: 9788879841986

  • Pagine: 103
  • Prezzo:14,10 11,99
  • Acquista

In breve

Nel mondo medievale la scrittura femminile è fenomeno raro e per lo più si manifesta nella tradizione della letteratura mistica o ascetica. Queste Memorie della nobildonna castigliana Leonor López de Córdoba, redatte intorno al 1412, vengono invece dalla corte: le drammatiche alterne vicende di una grande famiglia feudale sono vissute e raccontate da una protagonista donua. Immersa fino in fondo nei valori cavallereschi, testimone orgogliosa e impotente delle fortune e sfortune maschili - il padre fatto giustiziare a tradimento dal re, il figlio primogenito ucciso dalla peste, il marito caduto in disgrazia: "E così si perse e vagò sette anni per il mondo come uno sventurato " - donna Leonor registra anche una rete non meno vasta e intricata di poteri femminili: la ricca e arrogante "signora zia" con il suo seguito, la rivalità delle dame di corte, il partito della Regina. In questa rete si gioca e si consuma il tentativo di donna Leonor di riconquistare il favore della corte, e intenzione apologetica hanno anche le sue convulse e crudeli Memorie, dove si mescolano ambiguamente l'esaltazione del lignaggio, il lamento per le sventure e per le ingiustizie, un uso insistito e quasi magico delle pratiche devozionali.

Indice

Introduzione / Nota bibliografica / Bibliografia / Memorie / Note / Appendice. Testi complementari / Note.