Carocci editore - JAKEMES. Il romanzo del castellano di Coucy e della dama di Fayel

Password dimenticata?

Registrazione

JAKEMES. Il romanzo del castellano di Coucy e della dama di Fayel

JAKEMES. Il romanzo del castellano di Coucy e della dama di Fayel

a cura di: Anna Maria Babbi

Edizione: 1994

Collana: Biblioteca Medievale Testi

ISBN: 9788879841610

In breve

Sguardi furtivi sospiri e lacrime, travestimenti, segretissimi, difficili incontri punteggiano la storia d´amore del valoroso e cortese castellano di Coucy e della dama di Fayel, a cui il destino ha già dato un marito. Sguardi di tremore e smarrimento -"Comincia a guardare a dama. / Amore gli toglie la parola, / e paura al cuore lo tocca, / tanto che non esce motto dalla sua bocca. / Guardandola, muta di colore " - sguardi, ai tornei, di amabile intesa - "E la dama di Mon Fayel / molto amorosamente sorrideva / guardando il castellano, / e lui certo se n´accorgeva / perch  spesso tra la fessura / dell´elmo guardava le movenze / della sua dama dal dolce sembiante" - sguardi appassionati e incauti, subito catturati dai maldicenti e dai gelosi: "Il castellano, imprudente, / gettò lo sguardo verso la dama / anche la dama lo guardò, / che non pot  farne a meno; / allora gettò un profondo sospiro..." Le stazioni d´amore di questo raffinato malinconico romanzo francese (1280 ca), trapunto dì canzoni cortesi di citazioni tristaniane, culminano nel motivo, crudamente metaforico del "cuore mangiato": nel fiero pasto della dama di Fayel il cuer del troviero, ucciso lontano, in Terrasanta, si fonde, per sempre, con il corpo dell´amata.

Indice

Introduzione/ Nota informativa/ Bibliografia/ Il romanzo del castellano di Coucy e della dama di Fayel/ Note