Carocci editore - Il Disturbo da deficit d’attenzione e iperattività

Password dimenticata?

Registrazione

Il Disturbo da deficit d’attenzione e iperattività

Daniele Fedeli

Il Disturbo da deficit d’attenzione e iperattività

Edizione: 2012

Ristampa: 1^, 2013

Collana: I Manuali (144)

ISBN: 9788874666430

  • Pagine: 208
  • Prezzo:21,50 20,43
  • Acquista

In breve

Il Disturbo da deficit d’attenzione e iperattività rappresenta una delle condizioni maggiormente incidenti in età evolutiva, riguardando il 5% circa della popolazione scolare. Ciò significa che ci si può attendere mediamente un bambino iperattivo per classe. In realtà, la fotografia è ancor più allarmante se si considerano due aspetti: da un lato, accanto ai soggetti con una chiara diagnosi del disturbo, esiste un’ampia zona grigia di bambini e ragazzi che presentano generiche diffi coltà d’attenzione e di autoregolazione comportamentale; dall’altro lato, tali problematiche determinano sequele particolarmente invalidanti a tutti i livelli dell’esperienza quotidiana. Il bambino iperattivo, infatti, non apprende effi cacemente, ha difficoltà a interagire in modo positivo con i compagni, va incontro a numerosi piccoli e grandi incidenti. Il quadro si completa con un dato ancor più preoccupante: i deficit attentivi presentano un fortissimo rischio di cronicizzazione, in grado di incidere sull’intera carriera, prima scolastica e poi lavorativa, del soggetto. A fronte di ciò, diviene allora necessario disporre di strumenti conoscitivi e d’intervento realmente effi caci. A tale scopo, il lettore viene guidato ad acquisire una serie di strategie utilizzabili nei diversi ambienti e nei successivi momenti di una tipica giornata scolastica. Discutendo le principali problematiche che potrebbero emergere in queste fasi e le possibili risposte educative, si cerca, al contempo, di fornire un quadro esplicativo, scientificamente fondato e aggiornato, del disturbo.

Indice

Introduzione. Inizia la scuola: quanti bambini iperattivi avremo quest’anno?
1. Dario e Simone: iperattivi a modo loro…
2. Quanti sono i bambini iperattivi?
3. L’adhd nella nosografia ufficiale
4. I modelli multidimensionali di adhd
1 Si entra in classe per la lezione…
L’organizzazione del materiale e del banco/Fate attenzione!/Il potenziamento dello stile attentivo/L’intervento educativo globale: memoria, linguaggio ecc. /Un intreccio senza fine…
2 Suona la campanella: la ricreazione!
Le difficoltà sociorelazionali e il rischio dell’isolamento/Caos e disordine… le problematiche ludiche/Alla ricerca di sensazioni e di rischi/Perché la ricreazione?
3 È ora di pranzo: in fila per andare in mensa
Le routine per i momenti destrutturati/In fila non si spinge: il controllo del comportamento/Verso una didattica delle funzioni esecutive/Implicazioni pedagogiche per una didattica esecutivamente orientata
4 Conclusioni. La scuola è finita: e adesso i compiti per casa...
Appendice 1. L’età prescolare: segnali precoci di tempesta…
A1.1. Il piccolo Marco
A1.2. Rischi e opportunità della valutazione precoce
A1.3. Cautele valutative in età prescolare
A1.4. Profili specifici in età prescolare
A1.5. Possibili indicatori di continuità
A1.6. E i genitori di Marco?
Appendice 2. Giochiamo? Un modello di analisi basato sul gioco
A2.1. Giocando s’impara…
A2.2. Verso una proposta di intervento ludico
Bibliografia

jxxx.asia lotjav.com jporn.asia jadult.asia