Carocci editore - La direzione di strutture per anziani

Password dimenticata?

Registrazione

La direzione di strutture per anziani

Annamaria Zilianti

La direzione di strutture per anziani

Edizione: 2011

Collana: Carocci Faber Servizio sociale (125)

ISBN: 9788874666096

  • Pagine: 176
  • Prezzo:17,50 14,88
  • Acquista

In breve

Il volume ha come filo conduttore la persona anziana, considerata nella sua integrità; punta perciò verso istanze "di cittadinanza sociale" in contrapposizione a politiche residuali rivolte a "categorie" assistenziali. In questa visione integrale del prendersi cura, l’inserimento in RSA diventa l’esito necessario e condiviso di un progetto personalizzato, presidio di una rete assistenziale che tutela persone anziane con complessi bisogni assistenziali e che può rifondere, anche temporaneamente, le energie di familiari. L’idea centrale del libro è il superamento del binomio "residenza - ultima spiaggia" in favore di "residenza - domicilio"; la RSA è intesa come domicilio dislocato, ovvero luogo che ricostruisce il senso dell’abitare, che restituisce a ciascuno "significazione autobiografica", in grado di ricomporre identità, per dare continuità non solo alla cura ma alla propria vicenda umana. Il radicale cambiamento ipotizzato ravvisa nel responsabile di struttura colui che può dare impulso al rinnovamento culturale e organizzativo poiché può convogliare la partecipazione di operatori, istituzioni, familiari e cittadini per ricostruire nella RSA un nuovo senso di domiciliarità.

Indice

Prefazione di Antonio Bavazzano
Introduzione
1. Il ricovero in struttura della persona anziana nel corso del tempo
La vecchiaia nel corso della storia/Il ricovero del vecchio come risposta alla povertà, all’emarginazione, alla solitudine/Uno sguardo alla storia della residenzialità in Italia/ Gli anziani nel processo di rinnovamento dello stato sociale
2. Invecchiare in una società che cambia
Un accenno alle trasformazioni sociali e al cambiamento dei ruoli/ Famiglia e domiciliarità/Invecchiamento e domiciliarità/Invecchiamento e residenzialità
3. Il ricovero dell’anziano verso una nuova domiciliarità
La residenza: un’ultima spiaggia o una risposta appropriata e personalizzata?/La residenza, da posto letto a domicilio per vivere/ Cronicità e cittadinanza sociale, una scommessa possibile/Qualità sociale e qualità di vita per l’anziano in residenza
4. Il responsabile della residenza come punto di forza per la nuova domiciliarità
Che cosa si intende per responsabilità/Il responsabile: presidiare, coordinare, condividere, promuovere/Il responsabile: etica e deontologia nel lavoro con gli anziani/ La relazione con la persona anziana, con la famiglia, con gli operatori: l’ascolto attivo
5. Il responsabile della residenza come punto di forza per il benessere delle persone anziane
Il responsabile della struttura nel processo di presa in carico/Il responsabile nel processo di qualità sociale/Il responsabile per un partenariato con il territorio/Nuove prospettive per la residenzialità: stakeholder, concorrenza e collaborazioni
6. La documentazione e la valutazione nelle RSA per conoscere, progettare, partecipare, migliorare
L’importanza della documentazione/ La Carta dei servizi/ La cartella sociosanitaria personalizzata/Uno sguardo alla progettualità come strategia di efficacia: valutare, valutarsi e farsi valutare
Conclusioni
Note
Glossario
Bibliografia