Carocci editore - Pratiche educative e processi psicologici

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Pratiche educative e processi psicologici

Monica Pedrazza

Pratiche educative e processi psicologici

L'educatore nei servizi residenziali extrascolastici

Edizione: 2010

Ristampa: 1^, 2017

Collana: Carocci Faber Servizio sociale (124)

ISBN: 9788874666010

  • Pagine: 208
  • Prezzo:20,00 17,00
  • Acquista

In breve

La standardizzazione dei servizi alla persona tende ad appiattire gli interventi su procedure e strategie di intervento omologate. E i nuovi modelli dell’offerta formativa di base e superiore privilegiano discipline e contenuti che preparano la persona a rispondere in modo rapido ed efficace alle richieste del mercato. La soggettività, quindi, sembra essere diventata un disvalore. Il volume riporta al centro del lavoro dell’educatore la relazione educativa coinvolgendo la sua soggettività attraverso l’analisi dei diversi stili di attaccamento. L’autrice analizza in dettaglio la valutazione iniziale e, in itinere, i processi decisionali che portano a scegliere un determinato intervento, la valutazione di efficacia degli interventi educativi e il problema della diversità degli stili di accudimento, proponendo un modello di costruzione della relazione operatore/utente.

Indice

Introduzione
1. La dimensione socioculturale e soggettiva della figura dell’educatore
I vincoli di una proposta operativa/Cultura della formazione e definizione del ruolo dell’educatore
extrascolastico/La formazione/Rischio professionale e vuoto formativo/Il contesto istituzionale dell’azione educativa: la standardizzazione delle procedure nei servizi alla persona/La centralità della persona nei servizi
2. Lo spazio e il tempo nelle pratiche educative
Prendersi cura dello spazio fisico della relazione/Il tempo della relazione/Perdita e attaccamento ai luoghi/La co-costruzione di una nuova appartenenza/Spazio e potere nella relazione
3. Competenza relazionale e attaccamento
Impotenza e relazione/Attaccamento e valutazione dell’interazione con l’utente nell’aiuto/Attaccamento e autovalutazione di efficacia nell’educatore: un esempio/L’educatore in comunità alloggio per minori: una figura di attaccamento?
4. Regolarità nell’elaborazione distale e prossimale della progettazione educativa
Il sistema nomico della diade educatore-utente/La complessità nell’intervento educativo: i contesti del pensare e dell’agire/Il processo inferenziale consapevole: pensare il progetto educativo/La sintassi emotivo-cognitiva nella relazione/Il processo inferenziale automatico: il qui e ora nell’azione educativa
5. Attaccamenti
Dal sistema di regolazione dell’interazione sociale allo stile di conoscenza/ L’attivazione del sistema di attaccamento nella relazione educativa/La sicurezza/Il contenimento/Il cambiamento in educazione/Un modello di regolazione consapevole della relazione nei servizi alla persona
6. Le pratiche
Il cambiamento della sicurezza/Processi di regolazione automatici e processi controllati/Il resoconto e la regolazione consapevole della relazione/La fiducia ovvero l’intellegibilità dell’intervento educativo
7. Paradossi dell’autonomia
La responsabilità/La dipendenza/Il supporto
Note
Bibliografia