Carocci editore - I disturbi del comportamento alimentare

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
I disturbi del comportamento alimentare

Giorgio Caviglia, Francesco Cecere

I disturbi del comportamento alimentare

L'approccio multidisciplinare per un intervento efficace

Edizione: 2007

Ristampa: 2^, 2011

Collana: Carocci Faber Professione psicologo

ISBN: 9788874664962

  • Pagine: 120
  • Prezzo:12,10 10,29
  • Acquista

In breve

Nei ultimi anni l’aumentata incidenza dei Disturbi del Comportamento Alimentare (dca) ha suscitato molto interesse verso tali problematiche. In Italia si registrano ogni anno oltre 9.000 nuovi casi, prevalentemente nella fascia d’età compresa tra i 12 e i 25 anni. Purtroppo, però, nonostante queste malattie siano in rapida crescita, spesso i medici, gli psicologi e gli psicoterapeuti si trovano impreparati non solo a gestirle, ma anche a riconoscerle nelle loro fasi di insorgenza. I dca sono, in poche parole, un problema: è un problema l’eziopatogenesi; è un problema la diagnosi, che spesso avviene tardivamente. Infine, ancor più grave, è un problema anche la terapia. In queste pagine, eziopatogenesi, diagnosi e terapia vengono tutte considerate da un punto di vista multidimensionale, nella convinzione che, a problemi complessi come i dca, si possano dare solo risposte complesse, su più piani e con diverse metodologie.

Indice

Premessa 1 Panorama scientifico e paradigmi teorici 1.1. Un po’ di storia 1.2. Il modello psicodinamico 1.3. Il modello sistemico-relazionale 1.4. I contributi della teoria dell’attaccamento 1.5. Il modello cognitivo-comportamentale 1.6. Il modello bio-psico-sociale 2 Caratteristiche del disturbo 2.1. Manifestazione dei disturbi alimentari 2.2. L’Anoressia nervosa 2.2.1. I sottotipi 2.2.2. La diagnosi differenziale 2.2.3. Manifestazioni e disturbi associati 2.2.4. Caratteristiche legate a cultura, età e genere 2.2.5. Il decorso clinico dell’anoressia 2.3. La Bulimia nervosa 2.3.1. I sottotipi 2.3.2. La diagnosi differenziale 2.3.3. Manifestazioni e disturbi associati 2.3.4. Caratteristiche legate a cultura, età e genere 2.3.5. Il decorso clinico della bulimia 2.4. Disturbi del comportamento alimentare non altrimenti specificati 2.4.1. Bigoressia 2.4.2. Ortoressia nervosa 2.4.3. Night-eating Syndrome (nes) 2.5. Il Disturbo da alimentazione incontrollata 00 2.5.1. Disturbi alimentari in età evolutiva 2.6 Complicanze cliniche nei pazienti con dca 2.6.1. Considerazioni conclusive 3 L’intervento clinico 3.1. Psicoanalisi e psicoterapie 3.2. L’approccio multidimensionale integrato 3.3. L’assessment multidimensionale 3.4. Gli strumenti psicometrici 4 Conclusioni Note Bibliografia