Carocci editore - La relazione con il paziente

Password dimenticata?

Registrazione

La relazione con il paziente

Gabriele Giacomelli, Simone Bacherini

La relazione con il paziente

Strategie efficaci

Edizione: 2006

Ristampa: 3^, 2015

Collana: Carocci Faber Professione infermieristica

ISBN: 9788874664672

  • Pagine: 160
  • Prezzo:15,90 13,52
  • Acquista

In breve

Purtroppo non sempre la relazione più utile all’utente è quella che crea meno problemi per l’operatore sanitario. Il presente volume non ha la pretesa di fornire metodologie e tecniche oggettivamente sempre giuste, ma di raccogliere conoscenze utili per orientare l’infermiere verso una relazione di aiuto efficace. Per questo, e per comprendere e far comprendere meglio le modalità di funzionamento del pensiero quando i tratti patologici prendono il controllo, viene data grande attenzione non solo alle emozioni dei pazienti, ma soprattutto alle ansie dell’operatore, al suo pensiero irrazionale, alla sua tristezza, alla sua impulsività. Stabilire una buona relazione, infatti, non è sinonimo di andare d’accordo amorevolmente, ma fa riferimento a una modalità di essere in funzione dell’altro che permetta alla persona uno sviluppo delle capacità di integrazione sociale. Una modalità che utilizza delle tecniche e segue una teoria, certo, ma che soprattutto mette in relazione due persone sinceramente.

Indice

Presentazione di Patrizia Mondini/ Prefazione di Enrico Cheli/ Introduzione. Parte prima. Modelli teorici di riferimento: il modello mio 1 Hildegarde Peplau: una teoria della relazione come bussola 1.1. Le fasi della relazione 1.1.1. Prima fase: orientamento 1.1.2. Seconda fase: identificazione 1.1.3. Terza fase: sviluppo 1.1.4. Quarta fase: risoluzione 1.2. I compiti psicologici 33 1.3. I ruoli nella relazione 1.3.1. Ruoli fissi e dinamici 1.3.2. I ruoli dell’infermiere e del paziente In sintesi / Domande di autoverifica/ 2 Il modello corem 2.1. La consapevolezza di sé 2.2. Il modello corem: le EMozioni 2.3. Il modello corem: la COmunicazione 2.3.1. La flessibilità comunicativa 2.3.2. Gli ostacoli alla comunicazione 2.3.3. Gli assiomi della comunicazione 2.3.4. Le competenze utili per comunicare 2.3.5. La comunicazione empatica 2.4. Il modello corem: la Relazione / In sintesi / Domande di autoverifica 3 L’osservazione 3.1. Elementi dell’osservazione 3.2. L’intuito: l’irrazionalità dell’osservazione 3.3. La percezione del tempo: una variante indispensabile/ In sintesi/ Domande di autoverifica / Parte seconda. La relazione nella pratica clinica infermieristica 4 Il pensiero irrazionale 4.1. Il pensiero irrazionale dell’infermiere ’sempre buono’ 4.2. Descrizione del pensiero irrazionale 4.3. I compiti psicologici di Peplau: imparare a contare sugli altri 4.4. Equanimità, accoglienza, maternage e rêverie / In sintesi / Domande di autoverifica 5 L’impulsività 5.1. Il disturbo di personalità dell’infermiere ’avvocato delle cause perse’ 5.2. Le ’regole’ necessarie per contenere l’impulsività 5.3. I compiti psicologici di Peplau: ritardare la soddisfazione 5.4. Il contenimento emotivo 5.5. Il setting 5.5.1. Un contenitore a tre dimensioni 5.6. Regole, accondiscendenza ed esercizio dell’autorità / In sintesi / Domande di autoverifica 6 La tristezza 6.1. L’infermiere ’stanco’ 6.2. Aspetti dell’atteggiamento depresso 6.2.1. I pensieri negativi 6.2.2. Tristezza e personalità dipendente la relazione con il paziente 6.3. I compiti psicologici di Peplau: la capacità di autoidentificazione 6.4. Stimolazione: movimento e stasi 6.4.1. La ’tristezza’ della dimissione 6.5. La capacità di ascolto 6.5.1. Ascolto senza interruzione 6.5.2. Ascoltare: un modo per dare ospitalità 6.6. La riformulazione / In sintesi/ Domande di autoverifica 7 L’ansia 7.1. L’ansia dell’infermiere ’impulsivo’ 7.2. Caratteristiche dello stato ansioso 7.3. I compiti psicologici di Peplau: sviluppare capacità di partecipazione 7.4. ’Accadrà qualcosa di terribile’ 7.5. Strategie e tecniche per la risoluzione dei problemi di ansia 7.5.1. Consigli per evitare la manipolazione 7.5.2. Frasi invito 7.5.3. Strategie cognitive 7.5.4. Strategie fisiche 7.5.5. Strategie emotive 7.5.6. Strategie sistemico-relazionali In sintesi/ Domande di autoverifica / Conclusioni / Note / Bibliografia