Carocci editore - Il colloquio nella pratica educativa

Password dimenticata?

Registrazione

Il colloquio nella pratica educativa

Serenella Maida, Angelo Nuzzo, Alessandro Reati

Il colloquio nella pratica educativa

Edizione: 2006

Ristampa: 12^, 2017

Collana: Tascabili

ISBN: 9788874662630

  • Pagine: 160
  • Prezzo:14,90 12,67
  • Acquista

In breve

Nel lavoro quotidiano dell’educatore, che fa della relazione il più importante strumento di intervento, il colloquio educativo viene spesso dipinto come qualcosa di scontato e spontaneamente acquisito. Invece, trascurare i punti di riferimento teorico di ogni azione educativa può essere un gravissimo errore, che genera ambiguità e giustifica qualsiasi scelta d’intervento, anche quella meno opportuna. Oltre a fornire il necessario quadro teorico, il volume si sofferma sugli elementi che, dal punto di vista pratico e operativo, connotano il colloquio educativo come tale, differenziandolo da tipologie di colloquio relative ad altre professioni. Lo scopo è di fornire degli strumenti che, opportunamente applicati nei diversi contesti, possano costituire un valido aiuto per gli educatori professionali. Il testo si rivolge sia a studenti del corso di laurea per educatori e di scienze della formazione, sia a operatori in servizio, e fa parte di una serie (in collaborazione con l’Associazione Nazionale Educatori Professionali, ANEP) dedicata ai grandi aspetti della professione dell’educatore.

Indice

Premessa / Introduzione / Prima parte: linee teoriche del colloquio educativo 1 Il colloquio nella professione dell’educatore / 1.1. Gli scenari professionali del colloquio educativo tra specificità e ambiguità / 1.2. Il colloquio come costante relazionale della dimensione educativa / 1.3. Il governo dei processi relazionali / 1.4. La gestione della relazione educativa come metacompetenza / 2 Le dimensioni del colloquio educativo / 2.1. Elementi di psicologia per una visione olistica dei contenuti relazionali / 2.2. La dimensione pedagogica del colloquio: la pedagogia del cambiamento / 2.3. Gli stili relazionali / 2.4. La dimensione progettuale del colloquio: la peculiarità dell’azione educativa in un processo di progettazione partecipata / 3 L’apporto sistemico allo studio delle relazioni umane / 3.1. La comunicazione: focalizzazione psicologica e possibili integrazioni / 3.2. La circolarità dei processi comunicativi / 3.3. I livelli di comunicazione / 3.4. I disturbi della comunicazione / 3.5. La metacomunicazione come strumento educativo / 4 Alcuni stimoli dal modello cognitivista-relazionale / 4.1. Spunti teorici / 4.2. Le amplificazioni relazionali / 4.3. L’auto-osservazione / 5 Contributi dal costruttivismo e dal costruzionismo sociale / 5.1. L’importanza del linguaggio per i costruttivisti / 5.2. La co-costruzione della realtà / Seconda parte: linee metodologiche e tecniche di gestione del colloquio educativo 6 Organizzare il colloquio / 6.1. Riflessioni sulla gestione delle variabili contesto-stile-interlocutori / 6.2. I contesti educativi / 6.3. Il colloquio: un percorso a ostacoli / 6.4. I contenuti del colloquio educativo / 6.5. Le fasi del colloquio educativo / 7 Tipologie del colloquio educativo / 7.1. Il colloquio di consulenza / 7.2. Il colloquio di progettazione / 7.3. Il colloquio di sostegno al progetto / 7.4. Il colloquio telefonico / 8 La gestione del colloquio / 8.1. La gestione del colloquio tra strategie e tattiche / 8.2. L’ascolto attivo / 8.3. La comunicazione supportiva / 8.4. La co-costruzione di letture e progetti condivisi / 9 Conclusioni. Come sostenere il proprio apprendimento: una gestione consapevole della funzione educativa / 9.1. La prima impressione / 9.2. Io, il mio ruolo, gli altri / 9.3. Riconoscere e distinguere le aree di azione / 9.4. E a questo punto’ / Note / Bibliografia / Gli autori