Carocci editore - I segnali discorsivi

Password dimenticata?

Registrazione

I segnali discorsivi

Andrea Sansò

I segnali discorsivi

Edizione: 2020

Collana: Bussole (600)

ISBN: 9788843099061

  • Pagine: 128
  • Prezzo:€ 12,00
  • in libreria dal 23 gennaio

In breve

Quando parliamo in situazioni informali, ma non solo, facciamo ampio uso di alcuni elementi linguistici che marcano aspetti dell’interazione in corso (inizio e fine del turno, richiesta di attenzione), segnalano la funzione di un enunciato nell'economia generale del testo (introduzione di topic, riformulazione) o esplicitano processi cognitivi in corso (inferenza). Questi elementi sono i segnali discorsivi. Il volume ne descrive funzioni e natura, concentrandosi in particolare sul loro carattere procedurale di “istruzioni” date all'ascoltatore per facilitare l’interazione, sulle peculiarità dei processi diacronici che portano alla loro nascita, sulla variabilità che li caratterizza lungo i principali assi di variazione sociolinguistica (classe di età, genere, provenienza geografica del parlante, registro) e, infine, sul loro utilizzo nelle situazioni di contatto tra lingue.

Indice

Avvertenza
1. Che cosa sono i segnali discorsivi?

Una prima definizione/Le funzioni/La polifunzionalità/Segnali discorsivi e posizione nell’enunciato/Caratteristiche formali/Sintesi/Appendice: questioni terminologiche
2. Come nascono e come si sviluppano i segnali discorsivi
I segnali discorsivi nei testi del passato/Varietà di forme e continuità di sviluppo/Quale modello per la diacronia dei segnali discorsivi?/Segnali discorsivi e obsolescenza/Conclusioni
3. Segnali discorsivi, variazione sociolinguistica e contatto linguistico
La variazione per classe di età/La variazione per genere/La variazione per classe sociale/La variazione per modalità di comunicazione/La variazione diatopica/Variazione e indessicalità/Segnali discorsivi e contatto linguistico
Bibliografia