Carocci editore - Il Novecento dei libri

Password dimenticata?

Registrazione

Il Novecento dei libri

Irene Piazzoni

Il Novecento dei libri

Una storia dell'editoria in Italia

Edizione: 2021

Collana: Frecce

ISBN: 9788843098927

  • Pagine: 512
  • Prezzo:37,00 35,15
  • Acquista

In breve

I libri progettati e messi in commercio come diapason della vita culturale di una comunità nazionale: seguendo questa suggestione, il volume ripercorre, fra tornanti politici, guerre, passioni ideologiche, stagioni filosofiche, orientamenti del gusto, tradizione, modernità e “postmodernità”, la storia dell’editoria italiana nel Novecento. Un secolo in cui essa è stata agone e canale di espressione strategici per intellettuali, riviste, partiti, gruppi d’opinione; in cui ha percorso la rotta dall’apogeo alla crisi della sua funzione “demiurgica”, dall’artigianato all’industria, dalla struttura famigliare alle concentrazioni fino alla progressiva globalizzazione; in cui si è misurata con le sfide poste dall’evoluzione del pubblico e con la presenza di una sempre più gremita e competitiva arena mediatica. La parabola tracciata porta alla luce nodi ancora attuali e solleva interrogativi sull’identità, sul ruolo e sulla responsabilità dell’editoria al dischiudersi del nuovo millennio.

Indice

Introduzione
1. Il laboratorio del primo Novecento

Il mondo dei libri negli anni della Belle Époque/Nel regno di Treves: l’editoria letteraria e di larga circolazione/Biblioteche “ideali”/Un mercato promettente: tra luci e ombre, i libri per i giovani lettori/Sulle ceneri del positivismo: l’editoria di cultura tra inquietudini filosofiche e dettato neoidealista/La guerra e la sua eredità
2. Tra lusinghe del mercato e coercizione politica: gli anni del regime
Leggere la crisi del dopoguerra: la saggistica d’attualità e l’editoria di “opposizione”/Il sistema editoriale negli anni della dittatura/Un’ambivalente sintonia: il regime e gli editori/Alla ricerca di un pubblico modernamente “popolare”/Nel segno del romanzo/“Educazione integrale” e zone di resistenza: libri per la gioventù italiana/L’editoria di cultura: apogeo e crisi del fronte neoidealista
3. Libri per l’Italia democratica: la transizione postfascista e il dopoguerra
“Dopo il diluvio”/Una cultura per l’Italia democratica/L’epoca delle “universali” e del “saper tutto”/Tra impegno, sperimentazione e aggiornamento: le tendenze dell’editoria letteraria/La narrativa di genere e di larga circolazione: una vigorosa ripresa
4. Dal “miracolo” alla contestazione: il libro alla prova dell’industria culturale
Tra disgelo e boom: l’editoria in movimento/Per un lettore “di massa”: dispense e tascabili/Formare, divulgare, vendere/Eccentrici e dissonanti: l’editoria di ricerca/L’epoca aurea dell’editoria di cultura/La scena letteraria tra best seller di qualità e neoavanguardia/L’editoria per i piccoli lettori: mercato, qualità, immaginazione/Portare il libro al lettore, il lettore al libro: distribuzione, grafica, pubblicità
5. Il canto del cigno dell’editoria “protagonista”
Il “lungo Sessantotto” dell’editoria/Tra passato e presente: libri per interpretare i tempi/Grandi opere e saggistica di cultura: le nuove sfide epistemologiche/Vecchie e nuove fucine dell’editoria letteraria/La seconda stagione del tascabile e gli sviluppi dell’editoria di genere/Editoria ribelle: i libri per i ragazzi dopo il Sessantotto/«Un popolo di poeti che non legge»
6. Concentrazioni e nuovi soggetti nell’età “postmoderna” dell’editoria
Cronache dalla fine di un’epoca/Trasformare tutti in lettori: supereconomici, economici, “collaterali”/Libri come inventario di risposte/La narrativa: tra best seller e ricerca, le strategie dei grandi e dei piccoli editori/Traiettorie della saggistica di cultura/L’Eldorado dell’editoria: i libri per ragazzi, tra investimento creativo e profitto/Gli orizzonti del libro e dell’editoria
Note
Nota bibliografica
Indice dei nomi