Carocci editore - Illuminismo radicale

Password dimenticata?

Registrazione

Illuminismo radicale

Marco Demurtas

Illuminismo radicale

La filosofia di Spinoza alle origini della democrazia moderna

Edizione: 2020

Collana: Biblioteca di testi e studi (1291)

ISBN: 9788843098767

  • Pagine: 188
  • Prezzo:19,00 16,15
  • Acquista

In breve

Le ricerche sul cosiddetto Radical Enlightenment hanno ampiamente dimostrato come oggi non sia più possibile tenere in disparte il ruolo svolto dal pensiero radicale nella creazione di una società democratica ed emancipante. Questa corrente antireligiosa, antimonarchica e repubblicana, la cui formazione è riconducibile in gran parte alla filosofia di Spinoza e alla diffusione dello spinozismo in Europa, rimase per larga parte del XVII secolo nella clandestinità, generalmente denunciata e condannata fino al 1770, quando divenne dapprima esplicita e poi dominante. Parallelamente, emerge la necessità di differenziarla dalla corrente moderata, ispirata alle correnti newtoniane e lockiane, ancora aggrappata agli sforzi per trovare la giusta legittimazione della fratellanza tra monarchia e religione cristiana. i due tipi di illuminismo (moderato e radicale) non potevano dunque convivere. Uno avrebbe escluso l’altro e lo scontro fu inevitabile, poiché dipendeva dalle stesse forze che li avevano creati.

Indice

Premessa
Introduzione
1. L’idea di “Illuminismo radicale”

La secolarizzazione dello Stato/Pensiero tradizionale e ragione filosofica/Ampliamento dell’orizzonte geopolitico: le Province Unite e gli Stati Uniti d’America/Il pensiero radicale all’origine della Rivoluzione francese/Quale Illuminismo?
2. Esegesi biblica e liberazione dell’uomo dall’autorità religiosa: Spinoza
Rifiuto dell’autorità religiosa e interpretazione della Scrittura/La scissione tra filosofia e teologia/La negazione dei miracoli/Il diritto di pensare liberamente/Antireligiosità e spinozismo clandestino
3. Radicalismo filosofico e materialismo
Il ritorno degli antichi: l’eredità del materialismo/Il radicalismo materialista dell’Homme machine di La Mettrie/Le affinità dell’uomo con le piante e l’unità della natura: l’Homme plante/Illuminismo cattolico e materialismo: Bergier e gli incrédules/Materialisti contro immaterialisti, radicali e moderati. Una posizione ambigua: la testimonianza di Elie Luzac
4. Diffusione dello spinozismo e origini intellettuali della democrazia moderna
Le differenze tra la corrente moderata e quella radicale/Il ruolo fondamentale dello spinozismo/Le aspirazioni dell’Illuminismo radicale. Eguaglianza, tolleranza, democrazia: Thomas Paine
5. Illuminismo moderato e Illuminismo radicale. Due forme di filosofia morale
L’universalità della morale/La laicizzazione della morale/La nuova educazione del genere umano
6. Critica alle autorità censorie ed ecclesiastiche. Verso la Rivoluzione: Mirabeau, Brissot, Sieyès, Volney Potere politico e parola scritta/L’atteggiamento radicale verso la censura preventiva: Jacques-Pierre Brissot/La lotta contro il dispotismo e l’importanza della rappresentanza: Honoré-Gabriel Riqueti de Mirabeau/La critica al privilegio: Emmanuel Sieyès/La voce dell’insoddisfazione bretone: Constantin-François Volney
7. Un’altra idea di Illuminismo radicale: il lavoro di Margaret Jacob
Whigs radicali e massoneria: le origini del radicalismo inglese/Corrente radicale e corrente moderata/I Cavalieri del Giubilo/Interpretazione del newtonianesimo: Voltaire e la corrente moderata/Ricezione delle filosofie panteiste tardocinquecentesche: Toland e la corrente radicale
8. Una rivoluzione della mente
Conclusioni. Il pensiero radicale: ragioni e dubbi
Bibliografia
Indice dei nomi