Carocci editore - La CIA e il terrorismo italiano

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
La CIA e il terrorismo italiano

Giovanni Mario Ceci

La CIA e il terrorismo italiano

Dalla strage di piazza Fontana agli anni Ottanta (1969-1986)

Edizione: 2019

Collana: Studi Storici Carocci (315)

ISBN: 9788843098743

  • Pagine: 168
  • Prezzo:18,00 15,30
  • Acquista

In breve

Quali furono le valutazioni degli Stati Uniti in merito alla drammatica stagione di terrorismo che l’Italia visse dalla fine degli anni Sessanta fino alla metà degli anni Ottanta? Quali le reazioni della CIA, dell’ambasciata americana a Roma, del Dipartimento di Stato, della Casa Bianca in merito alle bombe di piazza Fontana, alla strategia della tensione e ai tentativi di colpo di Stato? Quando a Langley, a Washington e a via Veneto iniziarono ad analizzare il terrorismo di sinistra e quali furono i giudizi elaborati circa le possibili conseguenze sul sistema politico italiano? Che atteggiamento ebbero di fronte al sequestro e all’omicidio di Aldo Moro? Le Brigate rosse e le altre organizzazioni terroristiche di sinistra vennero considerate il tassello fondamentale di una trama internazionale del terrore diretta dall’Unione Sovietica o un fenomeno domestico e non eterodiretto? Come furono valutate la risposta dello Stato italiano alle strategie eversive e l’evoluzione dei gruppi terroristici dalla fine degli anni Settanta fino al loro irreversibile declino? Sulla base di una vasta documentazione, il volume intende fornire alcune possibili risposte a tali domande, ricostruendo il punto di vista, le analisi, le valutazioni della CIA e degli altri attori politico-diplomatici statunitensi in merito ai terrorismi e alle trame eversive in Italia dalla fine degli anni Sessanta fino agli ultimi report elaborati a Washington nel 1986.

Indice

Introduzione
1. L’Italia tra stragi, inquietudini dei militari e tentativi di colpo di Stato

«Bombings in Italy»/La CIA, gli Stati Uniti e il terrorismo nero negli anni della “strategia della tensione”: le possibili ragioni di un silenzio/La “crescente irrequietezza” dei militari italiani e i diversi tentativi di colpo di Stato
2. La scoperta delle BR
Una lenta scoperta/Cresce la preoccupazione/I timori di Moro, la cautela di Andreotti
3. La CIA, gli Stati Uniti e il “caso Moro”
«Moro is the closest thing Italy has to an indispensable man»/La CIA ha rifiutato una richiesta di aiuto per salvare Moro?/Un caso di terrorismo internazionale?/E alla fine l’intervento arrivò/Tra timori di un’escalation del terrorismo di sinistra e ripresa del terrorismo di destra
4. Una trama internazionale del terrore?
«I sovietici addestrano, finanziano ed equipaggiano il terrorismo internazionale»/Profonde divergenze a Washington/I collegamenti internazionali delle organizzazioni terroristiche italiane
5. Attacco all’America
Turning to us Targets?/Le BR si stanno internazionalizzando?/Le BR e la minaccia nucleare
6. Le BR: chi sono, cosa vogliono, chi le appoggia
Una radiografia del brigatismo rosso/ Sympathy and Support/«Nessuno è stato in grado di trovare nemmeno uno straccio di prova convincente del fatto che le Brigate rosse ricevano ordini dall’estero»
7. A Farewell to Arms
Special Analysis: Il terrorismo di destra in Italia/Anatomia di un declino/Una risposta efficace e democratica/Tra euroterrorismo e pista centro-sudamericana/Epilogo
Conclusioni
Indice dei nomi