Carocci editore - Renzo Laconi

Password dimenticata?

Registrazione

Renzo Laconi

Maria Luisa Di Felice

Renzo Laconi

Una biografia politica e intellettuale

Edizione: 2019

Collana: Studi Storici Carocci (318)

ISBN: 9788843098712

  • Pagine: 708
  • Prezzo:76,50 65,03
  • Acquista

In breve

Il volume – arricchito da un corredo iconografico di foto e disegni dello stesso Renzo Laconi – rappresenta la prima biografia scientifica di un dirigente comunista tra i più rappresentativi della generazione artefice della lotta antifascista. Trascorsa la giovinezza a Cagliari, dove si laurea in Filosofia nel 1938, a Firenze, raggiunta per sfuggire all'oppressione fascista, decide di aderire al PCI (1942). Eletto alla Costituente, l’esperienza maturata nella Commissione dei 75 rappresenta un momento cruciale per la sua formazione intellettuale e per lo sviluppo del suo pensiero politico, alimentato dallo studio dell’opera di Gramsci; la passione politica profusa nell'elaborazione della Costituzione caratterizza i suoi incisivi interventi sull'organizzazione dello Stato, le autonomie, il bicameralismo, la magistratura, la Corte costituzionale, per l’affermazione dei diritti sociali e di una nuova cittadinanza democratica. Fautore di una repubblica parlamentare, esprime idee anticipatrici anche rispetto alla cultura politica del PCI, in particolare sul regionalismo e sulle tematiche autonomistiche. Deputato dal 1948 al 1967 e dal 1963 segretario del Gruppo comunista, Gramsci e Togliatti rappresentano i suoi principali riferimenti sul piano politico e intellettuale. Dirigente e parlamentare, s’impegna soprattutto per l’attuazione costituzionale, per l’istituzione delle Regioni e per la pianificazione economica democratica; raffinato studioso, elabora un originale volume sulla Questione sarda. Segretario del PCI sardo dal 1957 al 1963, dopo decennali lotte conclude con successo la battaglia per il piano di rinascita della Sardegna, approvato nel 1962.

Indice

Elenco delle abbreviazioni
Introduzione
1. Da Sant’Antioco a Cagliari: la formazione intellettuale

Storie di famiglia/A Cagliari negli anni giovanili/Gli studi universitari
2. La formazione politica
L’“esilio” volontario a Firenze e la prima militanza comunista/La guerra, le riflessioni/Caporale dell’esercito, dirigente del PCI
3. Segretario di Federazione, consultore sardo
A Sassari/L’adesione alla linea togliattiana: il nodo dell’autonomia/Segnali di dissenso, ricerca d’unità. Al v Congresso nazionale del PCI/Alla Consulta regionale/L’esame critico della sconfitta elettorale del giugno 1946
4. Alla Costituente
Costituente e Governo/Decentramento ed esigenze autonomistiche/Sovranità popolare, suffragio universale. Una o due Camere, un problema politico/Consigli tecnici e Consiglio economico nazionale: organi consultivi, non rappresentanze degli interessi/La magistratura fra tecnicismo giuridico e sensibilità politica/La Corte costituzionale, organo tecnico e politico
5. Nuova Costituzione e progresso democratico
6. La Costituzione “nuova”, patto antifascista per la libertà, l’unità e il rinnovamento
7. Per una democrazia parlamentare. I dibattiti in assemblea plenaria

Disposizioni generali, rapporti civili, etico-sociali, economici e politici/Le Regioni, solidi presidi di libertà e democrazia/Il Senato, una rappresentanza «indiscriminata» e «selezionata»/Tutela della democrazia, collegialità/Popolo e giustizia/L’approvazione dello Statuto autonomistico della Sardegna
8. Un primo bilancio a ridosso degli avvenimenti
9. La Costituzione, un programma politico
10. Attuare e difendere la Costituzione

Tra i banchi della Camera/A difesa della Costituzione, contro il Patto atlantico/Fedeltà e violazioni costituzionali: Regioni e Corte costituzionale/Contro la legge sulla difesa civile/L’opposizione alle riforme elettorali. La “legge truffa”
11. Costituzione, autonomia, diritti
Carbonia, questione di rilievo nazionale/Il Congresso del popolo sardo/Autonomia, chiave di sviluppo e di progresso/L’alluvione del 1951
12. La battaglia culturale, una costanza esistenziale
I Quaderni, politica e cultura/Un nuovo rapporto tra intellettuali e politica/Il confronto con Emilio Lussu/Per una nuova coscienza critica, storica e politica del processo di unificazione nazionale. Il progetto editoriale della Questione sarda/Carte ritrovate/«Noi che riconosciamo Gramsci come nostro maestro»
13. Anni difficili e tormentati: 1948-56
La dialettica politica con Velio Spano/L’avvio della II Legislatura/Rinnovare nella tradizione/Il banditismo, alle radici di un dramma totalizzante e pervasivo/La stima di Gronchi/La crisi del Parlamento/Inquietudini pubbliche e private/ Verso l’VIII Congresso nazionale
14. Segretario regionale
La scure sul dissenso/La sconfitta alle elezioni regionali del giugno 1957/Ripresa dell’iniziativa politica e riorganizzazione del Movimento per la rinascita/La V Conferenza regionale dei quadri del PCI/Il rilancio dell’unità autonomistica e del Movimento per la rinascita/Il clima della rinascita/Lotta politica e di massa/Il confronto sulla politica meridionalistica/Piani regionali di sviluppo/La ripresa della mobilitazione operaia/Le elezioni regionali del 1961/I nodi politici del 1961/L’approvazione del Piano per la rinascita economica e sociale della Sardegna/Espansione monopolistica, capitalismo di Stato, programmazione democratica. Il contributo al X Congresso nazionale del PCI/Programmazione economica regionale, rinnovamento democratico
15. L’ultima legislatura: 1963-67
Vicepresidente del Gruppo comunista alla Camera/La centralità del Parlamento/La crisi delle istituzioni rappresentative/Per una programmazione economica, democratica e antimonopolistica. Il piano Pieraccini/A vent’anni dalla nascita della Repubblica/L’eredità politica e culturale
Indice dei nomi