Carocci editore - L’Apocrifo di Giovanni

Password dimenticata?

Registrazione

L’Apocrifo di Giovanni

Francesco Berno

L’Apocrifo di Giovanni

Introduzione storico-critica

Edizione: 2019

Collana: Quality paperbacks (563)

ISBN: 9788843098293

  • Pagine: 180
  • Prezzo:16,00 13,60
  • Acquista

In breve

L’Apocrifo di Giovanni, trasmesso da quattro codici in lingua copta, tre dei quali rinvenuti presso Nag Hammadi nel 1945 insieme ad altre opere di carattere gnostico e ascetico, riveste un ruolo di primaria importanza per la comprensione e l'autopercezione del cristianesimo dei primi secoli. Esso rappresenta infatti un punto di accesso privilegiato all'esperienza protocristiana, schiudendo un orizzonte straordinariamente ricco di raffinata speculazione mistica e di autentica, gelosa, ruvida fedeltà all'insegnamento di Cristo, e determinando in profondità lo sviluppo della razionalità occidentale. Il volume introduce a tale complessa e affascinante narrazione evangelica e alla ramificata tradizione testuale che ne è derivata, affrontando tutti i principali aspetti –teologici, storici, filologici e filosofici – che da esse emergono, e presenta una nuova traduzione italiana condotta sul testo copto, così da offrire al lettore uno strumento aggiornato e approfondito per la piena comprensione dell’opera.


Il volume è pubblicato in Origini Cristiane, diretta da Gaetano Lettieri ed Emanuela Prinzivalli


La serie intende fornire al lettore gli strumenti storici, filologici e teorici per comprendere le complesse dinamiche culturali e sociali che determinarono la progressiva diffusione del messaggio cristiano nei primi secoli della nostra era. Accanto a studi che introducono singole opere, tradizioni testuali e figure di rilievo del cristianesimo delle origini, altri volumi affrontano specifici aspetti della vita e delle idee dei primi cristiani, indagandone storicamente l’origine, le forme e l’evoluzione. e interpretazione.

Indice

Introduzione
Lo “gnosticismo”
La Verità narrata: tra mito e apocalisse
La Croce e la disdetta del monoteismo giudaico-cattolico

1. Manoscritti e redazioni
Lingua e datazione/Un lungo iter editoriale: le due redazioni dell’ApGv/Interpolazioni e varianti
2. Trasmissione e tradizione
Ireneo e l’attribuzione al discepolo prediletto/L’ApGv tra “gnosticismo classico” e scuola di Valentino/Fasi di trasmissione/Testimonianze tardive?
3. La galassia setiana e l’intertestualità
Quando il seme di Set cominciò a produrre frutti/Esempi e ipotesi di relazioni complesse/Tra Genesi e Timeo – e con Aristotele ed Enoch
4. Il fenomeno della riscrittura e la nozione di apocrifo
Canonizzazione e apocrifizzazione/L’ApGv: un’opera intenzionalmente postcanonica?/Il “manoscritto ritrovato”
5. Narrare la rivelazione
Dal Tempio al Monte/La polimorfi a divina/«Non così come ha scritto Mosè»: tra dialogo e apocalisse
6. Rivelare la narrazione
Il “sistema” dell’Apocrifo di Giovanni/Il Padre in sé / Il Padre fuori di sé / Il Padre che torna in sé
7. Il segreto gnostico: la generazione di Cristo/Adamo
La riduzione degli eventi a evento/La genesi del battesimo e il battesimo che diviene Genesi/Acque cosmiche, acque del diluvio, acque dell’oblio
8. Conclusioni
L’Apocrifo di Giovanni. Traduzione
Note
Bibliografia
Indice dei nomi