Carocci editore - La community music in Italia

Password dimenticata?

Registrazione

La community music in Italia

La community music in Italia

Cenni storici, modelli pedagogici, contesti sociali

a cura di: Johann van der Sandt

Edizione: 2019

Collana: Biblioteca di testi e studi (1271)

ISBN: 9788843096848

  • Pagine: 224
  • Prezzo:22,00 18,70
  • Acquista

In breve

La musica, come sapere e pratica, è un aspetto fondamentale dell’esperienza umana. Per questo, il lavoro dei community musician è volto esplicitamente a creare spazi e opportunità per un’attività musicale inclusiva e partecipativa. Questo approccio, inizialmente formalizzatosi in seno al movimento delle community arts nel Regno Unito, si è poi sviluppato in vari paesi e in contesti accademici ed extra-accademici, cambiando il modo di pensare riguardo al ruolo della musica nelle istituzioni educative e, più in generale, nella società. Il volume si divide in due parti: la prima prende in esame la community music da un punto di vista teorico, evidenziandone gli aspetti fondanti, discutendone gli sviluppi più recenti, approfondendone la storia e mettendo in luce le competenze necessarie per il lavoro dei community musician. La seconda parte presenta alcuni progetti di community music che hanno avuto luogo non solo in Italia, ma anche in Germania, in Croazia e in Sudafrica, fornendo gli strumenti concettuali per un’applicazione di queste esperienze al contesto italiano.

Indice

Prefazione di Giuseppina La Face
Parte prima
Community music in teoria
1. Community music: pratica e teori
a di Lee Higgins
Introduzione/Prospettive globali/Abilità, caratteristiche personali e valori/Community music come atto di ospitalità/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
2. Community music come strumento di sviluppo del potenziale musicale per tutti di Johann van der Sandt
Introduzione/Il modello educativo della community music/Educazione musicale e inclusione/I benefici della community music/Riferimenti bibliografici
3. Ruoli e identità professionali nella community music: artistry, community musician e teaching artist di Antonella Coppi
Artistry: abilità e pratica dell’arte musicale/Il community musician e la sua artistry/Il community musician e i contesti educativi formali: una riflessione/Il community musician e la formazione professionale/Il community musician e il teaching artist: nuove professionalità in campo/Riferimenti bibliografici
4. Improvvisazione musicale: aspetti cognitivi, sociali, educativi e implicazioni per la community music di Michele Biasutti
Introduzione/Improvvisazione musicale e processi di gruppo/Benefici educativi dell’improvvisazione/Tecniche per insegnare l’improvvisazione/Didattica dell’improvvisazione musicale sui processi/Discussione/Improvvisazione e community music/Implicazioni per la didattica in generale/Riferimenti bibliografici
Parte seconda
Community music in pratica
5. Community music, benessere sociale e cittadinanza culturale in un’area urbana decentralizzata: un progetto dell’Azienda Servizi Sociali di Bolzano
di Francesca Sordon, Carlo Nardi e Anna Dalle Piatte
Introduzione: il quadrilatero di via Mozart nel rione Firmian a Bolzano/Come nasce La Banda di via Mozart/Pianificazione urbana e “comunità distanziate”/Disagio sociale e cultura/Il progetto/Un’analisi preliminare dell’impatto/Conclusioni: «A Bolzano c’è una via / della periferia / la più bella che ci sia / è speciale, è casa mia»/Riferimenti bibliografici
6. Pedagogia critica e community music in Germania di Alicia de Bánffy-Hall
Introduzione: la community music in Germania/Il Munich Community Music Action Research Group (mcmarg)/Metodo di ricerca: ricerca-azione/Esempi di sviluppo al di là del gruppo/Lo sviluppo della community music a Monaco di Baviera attraverso la prospettiva della pedagogia critica/Riferimenti bibliografici
7. Musicista e/o cittadino: una prospettiva croata alla ricerca di un’identità universitaria di Ana ?ori?
Introduzione: l’educazione artistica oggi/Il musicista come cittadino/La missione civica dell’università/L’Accademia di musica dell’Università di Zagabria e il contesto locale/Metodologia di ricerca /Risultati e discussione/Conclusioni/Riferimenti bibliografici
8. Trasformare i programmi di studio, le abilità di musicista e l’apprendimento degli studenti di Susan Harrop-Allin
Introduzione/Corsi di laurea internazionali/La community music come pratica situata/La sfida dell’integrazione della community music nei corsi di laurea in musica tradizionali/L’introduzione della community music nel mondo accademico sudafricano/La community music come community outreach/Panoramica della community music nelle università sudafricane/La community music come forma di community engagement/Metodi di ricerca/Tre trasformazioni della community music nell’università Sudafricana/Primo progetto di apprendimento-servizio: HaMakuya Community Music Engagement/Secondo progetto di apprendimento-servizio: trasformare le abilità di musicista da individuali ad applicate/Terzo progetto di apprendimento-servizio: trasformare gli studenti – l’impegno ontologico/Conclusioni: promuovere la cittadinanza artistica e i musicisti come agenti di cambiamento sociale/Riferimenti bibliografici
9. Riflessione sullo stato della community music in Italia di Johann van der Sandt
Introduzione/Community music e pedagogia/Pedagogia critica e community music in Italia/Riferimenti bibliografici 
Gli autori