Carocci editore - Come lavorava Carducci

Password dimenticata?

Registrazione

Come lavorava Carducci

Federico Casari, Carlo Caruso

Come lavorava Carducci

Edizione: 2020

Collana: Bussole

ISBN: 9788843096534

  • Pagine: 144
  • Prezzo:12,00 11,40
  • Acquista

In breve

Un premio Nobel che riordina da sé il suo archivio per i posteri e nasconde così bene le tracce del suo passato che nemmeno il più sagace archivista italiano se ne accorge. Una regina che compra la sua casa e ne fa una biblioteca e un museo. Chi è veramente Giosuè Carducci? Solo cercando nelle pieghe e nei margini del suo archivio si intravede l’immagine di un poeta incontentabile, convinto che la sua poesia migliore sarebbe stata quella ancora da scrivere, e dedito a lavorare una vita sulle sue carte per costruire la storia della propria biografia letteraria.


Il volume è pubblicato in Filologia d’autore serie diretta da Simone Albonico, Paola Italia, Giulia Raboni, che intende orientare gli studiosi e gli studenti nello studio delle opere letterarie a partire dai materiali elaborativi superstiti, presentati insieme a una ricostruzione delle abitudini e degli strumenti di lavoro. Filologia d’autore offre un modello descrittivo-interpretativo e un arricchimento di prospettiva critica, che aiutano a intendere come i singoli autori abbiano costruito la propria immagine e l’abbiano proiettata, prima che in pubblico nell’opera conclusa, sulle proprie carte: luogo che li rispecchia e dal quale oggi la loro figura si trasmette alla posterità. A partire da quei documenti diventa allora possibile illuminare la genesi delle opere letterarie in quanto organismi vivi e mobili nel tempo.



Indice

1. Come lavorava: la topografia della memoria
2. L’autore e le sue carte
L’archivio, l’archivista e la canonizzazione dell’opera/Una nuova cultura del testo letterario/Le carte autografe dell’opera in versi/Le carte dell’opera in prosa/I carteggi/Dalla “recensio d’autore” ai “margini” dell’archivio
3. In biblioteca
L’organizzazione della biblioteca/Carducci umanista: il libro come strumento di ricerca/I libri di servizio, tra filologia e poesia
4. Sulla scrivania
Una revisione lunga una vita/L’autore e il suo doppio: eteronimia e ortonimia/Il tutto e le sue parti/Il primo getto/Varianti di poesia politica/«Un’ode coi versi che non tornano»: la poesia barbara/Il contributo degli amici
5. Esempio di edizione
Le prime Odi barbare/Dinanzi alle terme di Caracalla/Testimoni e criteri di edizione/Il testo della princeps (B77)/Il manoscritto A
Bibliografia
Ringraziamenti