Carocci editore - Estetica e natura umana

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Estetica e natura umana

Giovanni Matteucci

Estetica e natura umana

La mente estesa tra percezione, emozione ed espressione

Edizione: 2019

Collana: Frecce

ISBN: 9788843096466

  • Pagine: 272
  • Prezzo:25,00 21,25
  • Acquista

In breve

L’estetico addestra l’essere umano a fare esperienza con il mondo prima che di esso. Che cosa succede quando, leggendo un romanzo, viviamo le emozioni delle scene narrate o quando, ascoltando un brano musicale, seguiamo una tessitura avvolgente di senso che sembra impossibile formulare a parole? In tali casi ci troviamo immersi in un’interazione a cui partecipiamo espressivamente e creativamente, senza governare quello che accade. I contenuti dell’ambiente diventano parte integrante della stessa mente a cui anche noi sentiamo di appartenere. È l’esperienza propria di una mente estesa.

Il volume esplora questo nuovo paradigma dell’esperienza-con alla luce anche di recenti dibattiti sulla mente e l’evoluzione umana, mostrando come in esso sia inscritta una particolare concezione tanto dell’estetico quanto della natura umana. Quest’ultima mette in scena un’interazione percettiva ed emotiva in virtù di artifici espressivi che concorrono a costruire esteticamente la nostra nicchia bio-culturale.

Indice

Introduzione
1. In luogo di una premessa metodologica

L’ipotesi dell’artistico come condizione necessaria dell’estetico
La mancanza di simmetria tra estetico e artistico
Approcci canonici all’esperienza estetica
Motivi di un nuovo approccio
2. Il paradigma dell’esperienza-con
L’estetico e il senso comune
L’estetico come modalità di relazione
L’esperienza-con
Campo estetico e mente estesa
Per un approccio radicalmente estetico alla natura umana
Conseguenze (1): l’operatività delle categorie dell’estetica come teoria
Conseguenze (2): la dinamicità delle categorie dell’estetico come pratica
3. Creatività e sapere estetico
Modelli cartesiani
La funzione performativa della narrazione
Creatività estetica come percettualizzazione
Analitica materiale della mente creativa estetica
Nicchia estetica e creatività in quanto sapere-come
Il sapere estetico
La riflessività estetica: uno schizzo archeologico (Sibley, Kant, Herder)
Regole e vincoli tendenziali della creatività
4. Il percepire estetico
Estetica e teoria della percezione
La manifestazione come esperienza
L’eccedenza estetica
Caratteri del complesso aspettuale
La sintassi della manifestazione
Fatti e fenomeni
Il carattere estetico della manifestazione
Breve excursus tecnico sull’importo avverbiale della manifestazione
La polarizzazione soggettiva della manifestazione
Un’ipotesi sulle proprietà estetiche in quanto “intervenienti”
L’espressività dell’estetico come “aisthema”
5. Il sentire estetico
Tra percepire e sentire (a partire da Husserl)
Lo sfondo emozionale
Emozioni messe in scena (a partire dalle scienze cognitive)
L’espressività della correlazione emotiva
Lo statuto estetico dell’emozione (a partire da Musil)
L’habitus affettivo
L’operatività estetica della qualità affettiva
L’efficienza emotiva (a partire da Dewey)
Dall’empatia alla saturazione estetica
Il compimento della correlazione estetica
6. L’espressività estetica
Espressione ed effetto estetico
La corrispondenza come efficacia espressiva
L’enunciazione estetica
Le tre forme dell’enunciazione estetica
L’enunciazione para-proposizionale
L’enunciazione para-valutativa (1): le etichette percettualizzanti
L’enunciazione para-valutativa (2): l’analiticità a posteriori dei giudizi di gusto
L’enunciazione para-descrittiva
La costituzione espressiva della nicchia estetica: estetica e natura umana
Bibliografia
Indice dei nomi
Indice analitico