Carocci editore - Ripensare le competenze filosofiche a scuola

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Ripensare le competenze filosofiche a scuola

Annalisa Caputo

Ripensare le competenze filosofiche a scuola

Problemi e prospettive

Edizione: 2019

Collana: Biblioteca di testi e studi (1245)

ISBN: 9788843096220

  • Pagine: 272
  • Prezzo:27,00 22,95
  • Acquista

In breve

Le competenze sono solo un “problema” scolastico o anche una questione teoretica? È possibile far dialogare la dimensione “inattuale” della filosofia con la logica delle competenze? Esistono competenze specificatamente filosofiche? Dopo aver ricostruito lo scenario europeo della learning society e le sue ricadute nelle Indicazioni nazionali per i licei (2010) e negli Orientamenti per l’apprendimento della filosofia nella società della conoscenza (2017), il volume propone ai docenti di scuola secondaria superiore e a quanti si occupano di questi temi un circolo ermeneutico tra conoscenze e competenze, nell’ambito di una sintesi della tradizione didattica italiana: tra metodo “storico” e metodo “zetetico”, ossia studio “per autori” e studio “per problemi”. Chiude il libro una proposta originale di progettazione didattica, a partire da un sillabo centrato sulle conoscenze e le relative competenze filosofiche.

Indice

Premessa. Sull’utilità e sul danno delle competenze per la vita (e per la scuola)
1. La scuola delle competenze: quando nasce, come e perché

La ricerca di un punto di partenza/Lo scenario europeo dei primi anni Novanta: dalle prime indagini ai “Libri bianchi”/Un’importante parentesi: learning society, société cognitive, società della conoscenza/Il Libro bianco di Cresson (1995)/Il progetto deseco dell’oecd e le Key-Competencies for a Successful Life and a Well-Functioning Society/Dall’ocse all’ue (Strategia di Lisbona del 2000)
2. Le competenze nei licei italiani
La prima strutturazione delle competenze nei licei italiani. Assi culturali e cittadinanza nel D.M. 139/2007/Il profilo culturale, educativo e professionale dello studente dei licei (D.P.R. 15 marzo 2010)/Le competenze nella Nota introduttiva alle Indicazioni nazionali (2010): competenze disciplinari vs competenze trasversali/Le Indicazioni nazionali nella parte specifica delle competenze relative alla filosofia
3. Quale filosofia è sottesa alla logica delle competenze?
Quale “filosofia dell’educazione” è all’origine dell’attuale sistema delle competenze?/Come si pongono i filosofi italiani davanti all’insegnamento per competenze?/La critica filosofica al “regime” di “quasi mercato” del valutare-punire: dall’università alla scuola/Una parentesi. L’in-utile inattualità della filosofia/Gli appelli dei pensatori italiani per le scienze umane, per la filosofia, per la scuola delle conoscenze/Tra l’utopia dell’inattuale e la società della conoscenza: la necessità di una mediazione ermeneutica/Le eventuali colpe dei docenti universitari di filosofia
4. Gli studiosi italiani di didattica della filosofia e le competenze
Perché insegnare/apprendere filosofia se questo insegnamento non attiva competenze specifiche?/Le proposte “filosofiche” di Alberto Gaiani e Alessandra Modugno/Altri tentativi per individuare competenze filosofiche
5. Gli Orientamenti per l’apprendimento della filosofia e la Proposta di un sillabo per competenze
«Verso il rinnovamento metodologico». Che rapporto tra le Indicazioni del 2010 e gli Orientamenti del 2017?/Pensiero critico: competenza trasversale? Un esempio di hysteron proteron/Il capitolo 3 degli Orientamenti: quale criterio per la selezione delle competenze?/ Le competenze nei capp. 4, 5 e 6 degli Orientamenti: dall’interdisciplinarità al CLILL/L’Allegato B. Ma che cos’è un sillabo?/La Proposta di un sillabo di filosofia per competenze e i suoi svariati modelli
6. Ripensare la logica delle competenze in chiave inattuale ed ermeneutica: dalle conoscenze alle competenze
L’etimologia del termine competenze e una possibile ripartenza del senso e dello scenario/Perrenoud e la matrice “paideutica” e utopico-sociale delle competenze/Ancora sull’utilità e il danno della scuola per la vita. Circoli virtuosi/Didattica “filosofica” per competenze e competenze “filosofiche”/La didattica “trasformativa”. A confronto con la proposta di Johannes Rohbeck
7. Per una didattica italiana delle competenze filosofiche: alla ricerca di un sillabo ermeneutico
Scoprire le competenze filosofiche dalle conoscenze storico-filosofiche/Una prima proposta di sillabo sui presocratici, applicando le competenze filosofiche delle Indicazioni nazionali/Un passaggio importante: undici competenze filosofiche, ripensate a partire dalle Indicazioni nazionali/Un secondo possibile sillabo sui presocratici, a partire dal ripensamento delle competenze filosofiche delle Indicazioni nazionali/La proposta finale di sillabo sui presocratici, a partire da competenze filosofiche specifiche rispetto alle conoscenze/Bozza sintetica di sillabo per la filosofia antica
8. Una reinterpretazione dell’Unità di apprendimento a partire dalla progettazione per conoscenze/competenze
La progettazione per Unità di apprendimento/L’Unità di apprendimento classica/Sviluppo di potenzialità (competenze) filosofiche per la vita vs capitalismo umano delle competenze/Valorizzare/promuovere vs valutare/punire. La valutazione delle competenze/Come ridurre all’essenziale la “classica” valutazione del compito/prodotto?/Uno schema di UDA per integrare il sillabo per conoscenze/ competenze filosofiche/Come applicare alla filosofia la questione del compito di realtà o compito autentico?/L’inautenticità dei compiti autentici e l’impossibilità “reale” di fare un “compito di realtà” oggettivo
Conclusioni per un libro non scritto. Sull’avvenire delle nostre università
Bibliografia
Principali riferimenti normativi italiani
Riferimenti europei
Testi e articoli
Sitografia