Carocci editore - Una rivista per il socialismo

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Una rivista per il socialismo

Giovanni Scirocco

Una rivista per il socialismo

"Mondo Operaio" (1957-1969)

Edizione: 2019

Collana: Studi Storici Carocci (310)

ISBN: 9788843096145

  • Pagine: 200
  • Prezzo:20,00 17,00
  • Acquista

In breve

“Mondo Operaio” fu fondata nel dicembre 1948 da Pietro Nenni, inizialmente come rivista della corrente di sinistra del psi, per poi diventare, a partire dal 1951, la rivista ufficiale dello stesso partito. Nel periodo più duro della Guerra fredda la rivista si adeguò quindi ai dettami della politica frontista (antiamericanismo e mitizzazione del “socialismo reale” compresi), tuttavia, a partire dalla distensione, si fece gradualmente portavoce delle varie istanze del “socialismo di sinistra”, marxista, ma critico nei confronti dello Stato-guida, come testimoniato dagli articoli di Nenni pubblicati nel corso del 1956 e dai dibattiti che si svilupparono sulle sue pagine. Un periodo particolare nella storia della rivista fu poi quello della breve condirezione di Raniero Panzieri (1957-59), contrassegnato dai temi della ricerca dell’autonomia della classe operaia e dello studio del neocapitalismo. Molte questioni che ci troviamo ad affrontare ancora oggi, a partire da quelle fondamentali del governo dell’economia e del ruolo dello Stato, negli anni del primo centro-sinistra furono oggetto delle analisi di Panzieri, Nenni, Lombardi, Giolitti, De Martino, Guiducci, Arfè, che cercarono di dare una risposta, talvolta velleitaria, spesso generosa, quasi mai scontata, ai problemi che politicamente li assillavano, primo tra tutti quello della costruzione del socialismo in un paese dell’Occidente capitalistico con una radicata presenza comunista.

Indice

Prefazione di Luigi Covatta
Abbreviazioni
Introduzione
1. Nella Guerra fredda

“Mondo Operaio”, nascita di una rivista/«Pillole per dormire, gente dai nervi deboli per eccessiva tensione»: l’antiamericanismo del PSI/L’Unione Sovietica e Stalin/Le democrazie popolari/La Cina/La Jugoslavia di Tito/«Il vero, grande problema della pace»: la questione tedesca/Il 1956. Gli articoli di Nenni/Il 1956. Il dibattito
2. Dopo Venezia. La condirezione Panzieri
Il Congresso di Venezia/La condirezione Panzieri: il problema dell’organizzazione della cultura/Socialismo e verità/ Il “Supplemento scientifico-letterario”/Le Tesi sul controllo operaio/Gli «evidenti e ingenui slittamenti socialdemocratici»
3. Verso il centro-sinistra
Dopo il Congresso di Napoli: la direzione De Martino/La gestione delle Edizioni Avanti!/Da Tambroni a Fanfani/Il convegno dell’Eliseo/Il Congresso di Milano/Il XXII Congresso del PCUS/Considerazioni sul centro-sinistra/Il convegno di studi sul movimento operaio e socialista
4. Al governo
La “notte di San Gregorio” e la scissione dello PSIUP/Una rivista di dibattito politico/La riforma dello Stato e la programmazione economica/Il convegno su Mezzogiorno e programmazione/La congiuntura/Politica dei redditi e sindacato
5. Dall’unificazione alla crisi del centro-sinistra
I problemi dell’unità socialista/Socialismo per il presente/La Costituente socialista/Il Centro studi socialista/Il Sessantotto e la crisi del centro-sinistra
Bibliografia
Indice dei nomi