Carocci editore - Giovanni Verga

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Giovanni Verga

Romano Luperini

Giovanni Verga

Saggi (1976-2018)

Edizione: 2019

Collana: Frecce (274)

ISBN: 9788843095834

  • Pagine: 268
  • Prezzo:26,00 22,10
  • Acquista

In breve

Il volume, che presenta tutti i saggi verghiani che Romano Luperini ha scritto fra la fine degli anni Settanta e oggi, ricostruisce la figura di un grande scrittore il cui uso dell’impersonalità copre e nasconde una vicenda autobiografica nella quale è possibile riconoscere il destino non solo di Giovanni Verga, ma in generale dello scrittore moderno. Verga vive la condizione dell’artista ai margini, periferico, spossessato della propria funzione tradizionale. Un artista il cui punto di vista non coincide mai né con quello dei vincitori né con quello dei vinti ma è alla ricerca di un “terzo spazio” fra quello degli oppressori e dei vincitori e quello degli oppressi e dei vinti.

Indice

Introduzione
Parte prima
Verga e la modernità

1. La legittimità di raccontare. Il narratore-testimone da Eva ai Malavoglia
2. “Immaginarmi il ritorno”. Sull’autobiografismo en travesti di Giovanni Verga
3. I Malavoglia e la modernità
4. Gli incontri di Gesualdo
5. Rosso Malpelo: lettura storico-ideologica e confronto con Ciàula scopre la luna
6. Verga e l’invenzione della novella moderna
Parte seconda
Simbolo e costruzione allegorica in Verga

7. Simbolo e «ricostruzione intellettuale» nei Malavoglia
8. Il viaggio, la morte
9. L’allegoria di Gesualdo
Parte terza
Il “terzo spazio” dei vinti

10. Rosso Malpelo: quale testo? Quale commento?
11. La pagina finale dei Malavoglia
12. Flaubert, Verga e il 1848
13. Verga e il Risorgimento
14. Debenedetti interprete di Verga
15. Verga e noi. Il “terzo spazio” dei vinti
Indice dei nomi