Carocci editore - La porta del sapere

Password dimenticata?

Registrazione

La porta del sapere

Fulvio Delle Donne

La porta del sapere

Cultura alla corte di Federico II di Svevia

Edizione: 2019

Collana: Frecce (271)

ISBN: 9788843095025

  • Pagine: 272
  • Prezzo:25,00 21,25
  • Acquista

In breve

Federico II di Svevia (1194-1250) fu l’ultimo a dare un senso universale al titolo di imperatore. Per circa un trentennio fu il signore più potente d’Europa, rivelando in ogni gesto piena consapevolezza del proprio ruolo: consapevolezza che acquisì in maniera graduale e sempre più netta mentre divampava il fuoco del violentissimo scontro con il papato. È qui la radice primigenia che lo portò a farsi fautore di uno straordinario rinnovamento ideologico, del quale furono artefici i letterati e i funzionari che lo circondarono. La sua corte divenne così polo attrattivo di tradizioni culturali multiformi e centro propulsore di innovazioni letterarie e scientifiche destinate a esercitare decisiva influenza per i secoli a venire. Nel libro si indagano compiutamente i caratteri e l’elaborazione di una dirompente concezione culturale. Per la prima volta nella storia, la conoscenza derivata dallo studio approfondito fu rappresentata come una scalinata che conduce al sapere, unica porta di accesso alla nobiltà: sia quella spirituale delle virtù sia quella più concreta delle professioni funzionali all'amministrazione dello Stato.

Indice

Premessa
1. Federico II e il contesto storico

Un regno nell’Impero/La nascita e la fanciullezza/Re e imperatore/Il ritorno nel regno e la crociata/La riorganizzazione del regno e la ribellione del figlio Enrico/Lo scontro con i Comuni e con il papato/Il Concilio di Lione e la deposizione/L’estremo scontro con i Comuni e la morte
2. La cultura latina
La produzione retorica e l’ars dictaminis/La diffusione dell’ars dictaminis nel regno e la “scuola capuana”/Il cosiddetto epistolario di Pier della Vigna/L’elogio di Federico ii scritto da Pier della Vigna/La poesia latina/Federico II poeta: l’anonimo Itinerarium
3. La cultura volgare
La scuola poetica siciliana/Il modello provenzale/Il sonetto/La tematica amorosa/La tradizione testuale della poesia siciliana
4. La cultura scientifica
L’ombelico del mondo/Le “ambigue” curiosità scientifiche dell’imperatore/Gli studiosi e gli interessi scientifici della corte
5. Le culture “altre”
Multiculturalità dell’Italia meridionale/Diversità e alterità, pregiudizi e sanzioni /Le religioni non cristiane: un incerto rispetto/Federico II e la comunità ebraica di Fulda/Crociata e attese messianiche/Federico a Gerusalemme nelle fonti arabe/L’arrivo dei Tartari e il complotto dell’empio Federico II/Curiosità ed empietà
6. La cultura artistica
Strutture e indirizzi imperiali/Il disinteresse per l’edilizia sacra/La prevalenza dell’edilizia militare e civile/Le raffigurazioni dell’imperatore e il palazzo di Napoli
7. La cultura ufficiale
Istituzioni statali e organizzazione del sapere/Un nuovo concetto di nobiltà/Il proemio delle Costituzioni melfitane/L’epistola come strumento privilegiato della comunicazione politica/La mancanza di testi storiografici/Lo stile retorico come insegna di potere/Culture in cerca di corte
Bibliografia
Indice dei nomi e delle cose notevoli