Carocci editore - Codici neri

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Codici neri

Giuseppe Patisso

Codici neri

La legislazione schiavista nelle colonie d’oltremare (secoli XVI-XVIII)

Edizione: 2019

Collana: Studi Storici Carocci (311)

ISBN: 9788843094578

  • Pagine: 208
  • Prezzo:22,00 18,70
  • Acquista

In breve

Lo sfruttamento delle immense risorse degli sconfinati territori nel Nuovo Mondo abbisognava di forza-lavoro robusta e a buon mercato. Per questo motivo tra il XVI e il XVIII secolo milioni di persone furono deportate dall’Africa verso le coste americane per essere impiegate come schiavi nei lavori più duri e usuranti. La presenza di un numero di africani di gran lunga superiore alla ancora sparuta comunità dei coloni europei – e il conseguente timore delle rivolte che periodicamente esplodevano – convinse questi ultimi della necessità di promulgare una serie di norme speciali tendenti a regolamentare la nascita, la vita e la stessa morte degli schiavi. Stiamo parlando dei cosiddetti codici neri nei quali confluiranno, nel corso dei decenni, tanto articoli di orientamento paternalistico quanto direttive che contemplavano punizioni inumane e crudeli. Il libro illustra i punti salienti dell’evoluzione storica di questa codificazione nei possedimenti spagnoli, francesi e portoghesi del Nuovo Mondo, tra i primissimi anni del Cinquecento e la fine del Settecento, non prima di aver ripercorso le origini tardo medievali di tale legislazione, del commercio triangolare, della tratta e della schiavitù in età moderna, le cui tracce sono ancora vive e operanti nella nostra epoca.

Indice

Premessa
Introduzione
1. Nuovo Mondo, nuove economie, nuovi schiavi

Dagli indios agli schiavi africani: la nascita del commercio triangolare/L’evoluzione della tratta atlantica e la necessità di regolamentare la schiavitù/La cattura, il trasporto e la vita degli schiavi africani nel Nuovo Mondo
2. Leyes para esclavos e Códigos negros nei possedimenti della Spagna
Dalle Siete Partidas ai Códigos negros/Il disciplinamento della schiavitù nelle Siete Partidas/Le Ordenanzas: reclutamento, controllo e repressione degli schiavi africani tra il XVIe il XVIII secolo/Dal codice di Santo Domingo (1768) al Código Carolino (1784)/Il Código Carolino (1784)/La Instrucción sobre educación, trato y ocupaciones de los esclavos (1789)/I regolamenti sulla schiavitù nel XIX secolo: Porto Rico e Cuba
3. Le leggi sugli schiavi nei possedimenti francesi d’oltremare
L’impero coloniale francese e la necessità di una legislazione speciale per la schiavitù/Zucchero e schiavi: il Code Noir del 1685/Il Code des îles de France et de Bourbon (1723) e il Code de la Louisiane (1724)/Il codice della Martinica (1783)/Le ordinanze di Santo Domingo (1784-86), la soppressione e il ripristino della schiavitù in età napoleonica
4. Schiavitù e legislazione schiavista nell’impero ultramarino portoghese
I codici afonsini e manuelini, testimonianze giuridiche di una società in trasformazione/Il codice filippino (1603) e la legittimazione giuridica della tratta atlantica/Le leggi sugli schiavi e la loro applicazione nelle colonie d’oltremare
Conclusioni
Indice dei nomi