Carocci editore - «Nell'ombra del poeta»

Password dimenticata?

Registrazione

«Nell'ombra del poeta»

Elena Villanova

«Nell'ombra del poeta»

Quasimodo traduttore dell'Antologia Palatina

Edizione: 2019

Collana: Lingue e Letterature Carocci (283)

ISBN: 9788843093816

  • Pagine: 220
  • Prezzo:23,00 19,55
  • Acquista

In breve

Nel 1958, l’anno prima di ricevere il Nobel, Salvatore Quasimodo pubblicava il Fiore dell’Antologia Palatina, una ricca selezione di epigrammi tratti dalla celebre silloge di età bizantina: dopo il grande successo dei Lirici greci tornava così, a distanza di quasi vent'anni, a occuparsi di poesia breve in lingua greca. Sull'impegno sotteso alla realizzazione del volume affiora oggi, da ottantadue lettere inedite, una storia rimasta a lungo sommersa: fu una professoressa di liceo, Caterina Vassalini, ad approntare per il poeta una prima, letterale traduzione degli epigrammi, che egli potesse poi «rimodellare in bei versi». Portando alla luce ciò che era finora «nell'ombra» e ricostruendo il tormentato rapporto tra Quasimodo e la sua collaboratrice – nonché il legame tra i due con alcuni dei maggiori intellettuali del tempo, da Papini a Ungaretti a Marchesi –, il libro svela il dietro le quinte dell’officina letteraria di uno dei più discussi poeti-traduttori del Novecento italiano.

Indice

Prefazione. Chi è il traduttore? di Luciano Bossina
Introduzione
La traduzione dei classici e il Fiore dell’Antologia Palatina
La versione dei Lirici greci
Catullo e gli altri
Un nuovo progetto: il Fiore dell’Antologia Palatina
La storia ufficiale
La selezione degli epigrammi
Una traduzione «grossolana»?
Ragionevoli dubbi
«Caro Quasimodo...»
L’incontro a Verona Porta Nuova e i primi anni
La vita di vicolo Due Mori
Il viaggio in Grecia
«Nell’ombra del poeta»
La traduzione degli epigrammi «stellati»
Una nuova interpretazione
Una nota aggiuntiva
Gli ultimi atti
Un equilibrio precario
Dopo il Fiore
Epilogo
Una traduzione a quattro mani
Le lettere
Caterina Vassalini a Salvatore Quasimodo
Salvatore Quasimodo a Caterina Vassalini
Giuseppe Ungaretti a Caterina Vassalini
Documento inedito databile al 1957
Appendice. Tre epigrammi inediti
Salvatore Quasimodo e l’Antologia Palatina. Qualche osservazione sui nuovi documenti di Luciano Bossina
Bibliografia
Indice dei nomi