Carocci editore - Come pensa un europeo

Password dimenticata?

Registrazione

Come pensa un europeo

Simona Chiodo

Come pensa un europeo

Epistemologia di un agire comune

Edizione: 2018

Collana: Biblioteca di testi e studi (1205)

ISBN: 9788843093229

  • Pagine: 120
  • Prezzo:14,00 11,90
  • Acquista

In breve

Quando crediamo che i diritti umani siano universali stiamo spremendo il succo della specificità del pensiero europeo: è il pensiero europeo ad avere inventato sia l’idea che qualsiasi essere umano possa condividere la sua essenza identitaria con la totalità degli altri esseri umani sia l’idea che, allora, possiamo definire diritti convertibili in leggi universali. Nel primo caso stiamo astraendo e nel secondo caso stiamo idealizzando, cioè stiamo usando gli strumenti essenziali attraverso i quali un europeo pensa da millenni. L’obiettivo del libro è mettere a fuoco le specificità degli strumenti più distintivi del modo europeo di pensare, insieme con le loro potenzialità straordinarie: l’analisi, l’astrazione e l’idealizzazione – in sintesi, l’invenzione della metafisica, e il salto che facciamo dai particolari all’universale in qualsiasi articolazione della nostra cultura, dalla religione alla filosofia e dalla scienza all’arte e al diritto. Mettere a fuoco come pensiamo ci aiuta a capire di più sia come parliamo sia come agiamo e, in ultimo, che cosa il pensiero europeo può ancora dare di essenziale, a partire dall’idea secondo la quale fare esercizi di astrazione significa fare esercizi di democrazia, se è vero che in entrambi i casi alleniamo la capacità di riconoscere che cosa è uguale in che cosa è diverso.

Indice

Introduzione
Parte prima. Pensare

1. Dai particolari reali all’universale ideale
Il monoteismo/La filosofia/La causa e gli effetti/La metafisica
Parte seconda. Parlare e agire
2. Dal pensiero alla parola
Convincere e persuadere/Il pericolo eristico: gli argomentatori mercenari e gli accademici tecnici
3. Dalla parola all’azione
Il soggetto (e la sua crisi)/La libertà e la democrazia/I diritti umani universali
Conclusione. I miopi e i presbiti
Bibliografia