Carocci editore - Togliatti, il realismo della politica

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Togliatti, il realismo della politica

Gianluca Fiocco

Togliatti, il realismo della politica

Una biografia

Edizione: 2018

Collana: Frecce

ISBN: 9788843093007

  • Pagine: 480
  • Prezzo:39,00 33,15
  • Acquista

In breve

Il volume ricostruisce la vita politica e intellettuale di Palmiro Togliatti (1893-1964), per quarant’anni guida del PCI e dirigente autorevole del movimento comunista internazionale. Il suo complesso e travagliato cammino, dalla militanza nel gruppo ordinovista all’ultimo appello di Jalta, riflette esemplarmente speranze e tragedie del Novecento. La narrazione si sofferma in particolare sul periodo successivo al suo ritorno in Italia nel 1944, quando diventa uno dei principali fondatori del nuovo Stato repubblicano. Un filo rosso del libro è l’esplorazione dell’“officina” di Togliatti, per scoprirne la strumentazione concettuale, le categorie interpretative e le conseguenti visioni e proposte politiche. Sulla base delle più recenti acquisizioni storiografiche e della documentazione presente negli archivi della Fondazione Gramsci, il testo intende contribuire a una piena storicizzazione della figura di Togliatti, evidenziando alcuni dei suoi lasciti principali: l’analisi del fascismo e dell’organizzazione della società di massa; l’apporto alla costruzione di una cittadinanza democratica in Italia; la fortuna di Gramsci come classico del pensiero politico.

Indice

Abbreviazioni e sigle
Prologo. Una città sul Volga
1. La formazione di un giovane rivoluzionario

Una borsa per studiare/L’Università di Torino/Dalla cultura alla politica/L’incontro con il proletariato/Guerra e rivoluzione/“L’Ordine Nuovo”/L’ora della rivoluzione?/Dirigente politico/L’occupazione delle fabbriche/La nascita del PDC’I e i suoi limiti/Primi passi nel nuovo partito/Studioso del fascismo/In pericolo di vita e clandestino nella sua città
2. Un nuovo inizio per il partito comunista
Responsabile dell’organizzazione/Confronto a distanza con Gramsci/Rapporti sull’Italia /Primo arresto/Il sostegno a un nuovo corso del PDC’I/Tra Mosca e l’Aventino/Le Tesi di Lione/Nel cuore del Comintern/Un contrasto con Gramsci
3. Al timone senza Gramsci: l’etica della responsabilità
Fascismo e “psicosi di guerra”: risposte originali/Alla guida del partito/A proposito del fascismo/Una ritirata tattica/Un quinquennio difficile ma non passivo/«Più luce» da Gramsci/Una «clamorosa uscita di Ercoli»
4. Ai vertici del Comintern: lotta per la pace e democrazia di tipo nuovo
Ritorno a Mosca/Un ambasciatore particolare /Le Lezioni sul fascismo/Il rapporto al VII Congresso/Il test etiopico e la crisi renana/Un Fronte popolare adatto all’Italia/Una democrazia di tipo nuovo
5. Ore estreme: tra Grande Terrore e guerra
Il Grande Terrore/Le ceneri di Gramsci/Nasce Alfredo/Liquidazione del Partito comunista polacco/La caduta della repubblica spagnola/Sotto inchiesta a Mosca/La disputa sull’«eredità letteraria» di Gramsci/Spy story a Parigi/Di nuovo a Mosca, di nuovo sotto inchiesta/La guerra via etere di Mario Correnti/Il trasferimento a Ufa e la tragedia dell’armir/Lo scioglimento del Comintern e la caduta del fascismo
6. Un padre della Repubblica
Le origini della svolta di Salerno/La «bomba Ercoli»/Partito di massa e democrazia progressiva/Il dialogo con il mondo cattolico/«Un paese profondamente reazionario»/Un congresso fondativo/Battaglia finale per la repubblica/Un «atto di forza e di fiducia nei destini del Paese»/Padre costituente/La politica estera e il nodo dei confini orientali/Il Piano Marshall e la nascita del Cominform
7. Nel tunnel della guerra fredda
Una sconfitta inevitabile/Editore di Gramsci/Lo scisma jugoslavo/L’attentato/Togliatti è ritornato/La campagna per la pace/La guerra fredda culturale/Dialogo con la “terza forza”/Dinanzi al centrismo, tra repressione e riforme/L’incidente di Ivrea e le ombre sulla leadership/Un confronto strategico con Stalin/Un pidocchio nella criniera
8. Una prima stagione di rinnovamento
Battaglia sotterranea al VII Congresso/La svolta nella politica culturale/Prime crepe nel centrismo/La “legge truffa” e la sconfitta dell’anticomunismo/Un sistema in bilico/Il giudizio su De Gasperi: scardinare il centrismo/Il rinnovamento del PCI/Indagare sui cambiamenti nell’economia e nella società/Disgelo costituzionale
9. Il 1956 e i suoi contraccolpi
Il XX Congresso del PCUS e le sue prime conseguenze/Fine del Cominform e ritorno a Belgrado/La divulgazione del Rapporto Chruš?ëv e l’intervista a “Nuovi Argomenti”/Un contrasto con Mosca/Dalla rivolta in Polonia alla fine dell’unità d’azione con i socialisti/La crisi ungherese/La via italiana al socialismo/Controriforma al Cremlino: la via italiana sotto accusa/Abbandoni illustri e polemiche/Una seconda stagione gramsciana/Fine della “legislatura fallita” e attesa delle urne/L’interpretazione del moto ungherese e la morte di Imre Nagy
10. La triplice crisi
Un nuovo fascismo in Occidente?/Come sbloccare il sistema politico italiano/Per una sinistra europea/Le conferenze dei partiti comunisti occidentali e i ripensamenti sull’integrazione europea/Il cantiere del IX Congresso/La triplice crisi: l’Italia/La triplice crisi: guerra fredda e comunismo internazionale/Aderire ai cambiamenti/La creazione di un canone storiografico/Dopo Živago/La sfida del centenario/Alle prese con un nuovo processo a Stalin/I conti con la propria storia
11. Ascoltare il mondo nuovo
“Rinascita” settimanale/Un’opposizione «di un tipo particolare»/L’approdo di una revisione marxista: il X Congresso/Alcune “divergenze” con i cinesi/Il destino dell’uomo/Le elezioni del 1963 e la crisi del centro-sinistra/La via europea al socialismo/L’ultimo viaggio in Iugoslavia: “unità nella diversità”/Idi di marzo: doppia sconfitta fra Napoli e Parigi/Un confronto serrato con i sovietici/L’ultimo cantiere gramsciano/«È possibile, in Italia, un riformismo borghese?»/Una missione necessaria/Il Memoriale di Jalta
Note
Bibliografia
Indice dei nomi