Carocci editore - La magia nel Medioevo

Password dimenticata?

Registrazione

La magia nel Medioevo

Ilaria Parri

La magia nel Medioevo

Edizione: 2018

Collana: Quality paperbacks (527)

ISBN: 9788843092475

In breve

I trattati sui talismani attribuiti a Ermete Trismegisto, i libri di magia falsamente ascritti al saggio re Salomone, opere “nefande” e “malefiche” come il Liber vaccae e il Picatrix, testi di ispirazione teorica quali il De radiis e, per un certo aspetto, l’Asclepius ermetico, insieme alle critiche di dotti avversari, come le requisitorie di Guglielmo d’Alvernia, le classificazioni dello Speculum astronomiae, le obiezioni filosofiche di Tommaso d’Aquino costituiscono alcune delle voci che il volume mette a confronto per mostrare la diversità degli statuti epistemologici della magia medievale: paradigmi magici differenti ai quali corrispondono differenti figure di mago.

Indice

Introduzione
1. Linee guida della critica medievale alla magia
Guglielmo d’Alvernia/I talismani dello Speculum astronomiae/I demoni/Agenti magici
2. L’ermetismo
L’ermetismo magico nel Medioevo/Le immagini ermetiche/Il fondamento teorico della magia ermetica: l’Asclepius
3. I libri magici attribuiti a Salomone
Il De quattuor annulis e l’Almandal/L’Ars notoria/Il Liber sacratus o iuratus/La Clavicula di Salomone/Una digressione su due cataloghi di demoni
4. Magie senza demoni
Al-Kindi e le parole magiche/Il Liber vaccae
5. Magie con demoni
Il Picatrix/Il manuale di magia della Biblioteca di Monaco
6. Tre “maghi” rinascimentali
Marsilio Ficino/La magia cabalistica di Pico della Mirandola/Agrippa di Nettesheim
7. A guisa di conclusione: la strega e i maghi
Note
Bibliografia
Indice dei nomi