Carocci editore - Sociologie della memoria

Password dimenticata?

Registrazione

Sociologie della memoria

Sociologie della memoria

Verso un’ecologia del passato

a cura di: Anna Lisa Tota, Lia Luchetti, Trever Hagen

Edizione: 2018

Collana: Studi Superiori (1118)

ISBN: 9788843090952

In breve

Perché ricordare ancora, soprattutto quando si tratta di traumi gravissimi, ingiustizie efferate e guerre insensate che hanno provocato milioni di vittime? Perché “dare futuro” al passato, invece di lasciarlo evaporare nelle pieghe del tempo? Esiste un “modo ecologico” per ricordare? Se per le vittime dimenticare è un diritto, per una collettività ricordare è un dovere. Questo libro è un affresco sui temi della memoria pubblica e del lutto individuale e collettivo: dalla Seconda guerra mondiale alla “strategia della tensione”, dai massacri del Sudest asiatico ai terremoti in Giappone, dall’11 settembre ai traumi della Cina. Parla di assenze, vuoti e silenzi: dà voce a chi è senza parola, dà corpo agli invisibili, restituisce giustizia e onore agli insepolti. È dedicato alle vittime di tutte le guerre, delle stragi, del terrorismo e delle catastrofi naturali, vittime “sepolte senza giustizia”. È un inno ad Antigone, eroina di tutti i tempi che sfida il potere del tiranno per dare degna sepoltura al fratello. Chi sono le novelle Antigoni di oggi? Vivono forse in Siria, in Iraq o in Afghanistan? Il volume – frutto del lavoro di studiosi e studiose di memory studies – è dedicato alle Antigoni (e ai loro fratelli) in tutti i tempi, ai loro silenzi e alla loro invisibilità, al loro dolore e alle ingiustizie che hanno dovuto subire. Esso, in effetti, mira a rendere possibile la loro sepoltura.

Indice

“Quel che resta del passato”: introduzione di Anna Lisa Tota e Lia Luchetti
1. Il futuro del passato
2. La malleabilità del passato
3. Ricordare ancora?
4. Conclusioni: verso un’ecologia del passato
Bibliografia
Parte prima
Teorie e prospettive

1. Ripensare il concetto di memoria collettiva di Barry Schwartz
Introduzione/Storia, memoria collettiva e commemorazione/Che cosa rende gli eventi memorabili?/La memoria collettiva è emergente/Conservazione della memoria collettiva/Realtà, storia e memoria/I limiti della distorsione/Conclusioni/Bibliografia
2. Ridefinire la memoria come evento: dai passati controversi agli “eventi inquieti” di Robin Wagner-Pacifici
Bibliografia
3. Memorie del futuro di Paolo Jedlowski
Introduzione/Orizzonti di attesa/Futuri passati/Le memorie del futuro come oggetto di studio e come pratica narrativa ordinaria/Generazioni/Memorie del progresso/Il ricordo delle utopie del passato/Conclusioni/Bibliografia
4. Movimenti sociali e memoria di Ron Eyerman
Come ricordano i movimenti/Le memorie dei movimenti/Bibliografia
5. Cultural heritage: istanze tangibili e intangibili della memoria collettiva di Diane Barthel-Bouchier
Introduzione/Lo sviluppo di una Comunità del Patrimonio Globale/L’analisi delle scienze sociali/Conclusioni/Bibliografia
6. La commemorazione “banale” di Vered Vinitzky-Seroussi
Introduzione/Yitzhak Rabin e il suo assassini/Una commemorazione banale e le sue ispirazioni/ La commemorazione banale top-down/La commemorazione banale bottom-up/Implicazioni sociali/Conclusioni/Bibliografia
Parte seconda
Terrorismo, guerre e disastri ambientali

7. La memoria pubblica dei crimini di guerra tedeschi in Italia (1943-45) narrata dal cinema di Anna Lisa Tota
Introduzione: “l’armadio della vergogna”, Roma 1994/Verità storica e verità estetica: un dibattito che viene da lontano/La fine della Seconda guerra mondiale: “sconfitti” o “liberati”?/Conclusioni: trasformare un luogo di violenza in un luogo di memoria/Bibliografia
8. Le memorie belliche giapponesi dopo il Grande terremoto nell’Est del Giappone di Philip Seaton
Introduzione/Legami lessicali e metaforici tra guerra e disastro naturale/Le politiche della commemorazione/Le memorie popolari nei giornali locali/Conclusioni/Bibliografia
9. Le politiche delle memorie contese nel Sud-Est asiatico di Kwok Kian-Woon e Roxana Waterson
Introduzione: il Sud-Est asiatico e i memory studies/ “Una storia da correggere”: il cambio di regime e la lotta per le memorie in Indonesia/La Cambogia e il genocidio dei Khmer Rossi: la lunga strada verso l’accountability/La memoria traumatica: alla ricerca di prospettive comparate/Conclusioni: trasformazioni sociali, traiettorie della memoria e diritto alla memoria/Bibliografia
10. Disastro, trauma e memoria in Cina di Bin Xu
Disastro, trauma e comunità/Commemorazioni e disastri /Ulteriori osservazioni/Bibliografia
11. Una memoria “incompiuta”: la strategia della tensione e la strage di Piazza Fontana di Lia Luchetti e Anna Lisa Tota
Introduzione: una memoria “incompiuta”?/La memoria pubblica “incompiuta” del “terrorismo di Stato” in Italia (1969-93)/Piazza Fontana, 12 dicembre 1969: l’inizio della strategia della tensione/Forme culturali della memoria e conoscenza pubblica di Piazza Fontana/ I significati della commemorazione e le traiettorie sociali della memoria/Conclusioni/Bibliografia
12. Rendere visibile l’invisibile: il Memoriale dell’11 settembre a Manhattan di Alexandra Délano e Benjamin Nienass
“Fermare la corsa alla memoria”/Visibilità e assenza/Senza documenti, senza lutto/Sconosciuti in una “nazione di immigrati”
Bibliografia
Gli autori e i curatori