Carocci editore - Che cos'è la bibliologia

Password dimenticata?

Registrazione

Che cos'è la bibliologia

Andrea De Pasquale

Che cos'è la bibliologia

Edizione: 2018

Collana: Bussole (574)

ISBN: 9788843090884

In breve

La bibliologia studia i prodotti a stampa nel periodo in cui essi erano realizzati con operazioni e strumenti manuali, indagandoli non nel contenuto semantico che trasmettono, ma come manufatti. Analizza quindi le tecniche della loro fabbricazione nelle varie fasi, dalla fusione dei caratteri alla preparazione dei testi, alla composizione, alla scelta dei supporti e delle illustrazioni, alla stampa, includendo anche la loro confezione e commercializzazione fino all’arrivo nelle biblioteche. Il suo arco cronologico d’azione va dalle origini della stampa, fissate verso la metà del xv secolo, al 1830 circa, data intorno alla quale mutano, ma non in maniera netta e ovunque, le tecniche di stampa e di fabbricazione della carta, diventando meccaniche.

Indice

1. I confini della disciplina
Definizione/L’ambito di azione/L’ambiguità terminologica/Le relazioni con le altre discipline/Le origini anglosassoni/Gli sviluppi in Italia
2. L’oggetto dell’azione: le edizioni
I libri/Le pubblicazioni di carattere amministrativo/Le pubblicazioni occasionali/Le pubblicazioni per il commercio/La musica, i materiali grafici e cartografici
3. L’oggetto dell’azione: gli esemplari
I segni del commercio/I segni del possesso/I segni della lettura/I segni del trattamento biblioteconomico
4. I rapporti con la catalogazione
Bibliologia e standard di catalogazione/Bibliologia e informatica/Bibliologia e catalogazione del materiale speciale
5. Elementi di descrizione del libro antico
Area del titolo e dell’indicazione di responsabilità/Area dell’edizione/Area della pubblicazione/Area della descrizione fisica/Area delle note
Appendici
A1. Descrizione fisica
A2. Formula di collazione per la segnatura dei fascicoli
A3. Descrizione dell’esemplare
Glossario
Bibliografia
Referenze iconografiche