Carocci editore - Le lettere immaginarie di Democrito alla figlia

Password dimenticata?

Registrazione

Le lettere immaginarie di Democrito alla figlia

Vincenzo Fano

Le lettere immaginarie di Democrito alla figlia

Un invito alla filosofia

Edizione: 2018

Collana: Quality paperbacks (515)

ISBN: 9788843090037

In breve

Quale è il ruolo della filosofia in una società pervasa dalla tecnologia? Che cosa fa oggi un filosofo in un mondo dominato dalle conoscenze scientifiche? Immaginiamo che Democrito torni fra noi e, ormai anziano e malato, racconti il suo pensiero alla figlia. Gli episodi della sua vita quotidiana di uomo del XXI secolo sarebbero allora occasioni di riflessione, in cui le scienze e la filosofia dialogano fecondandosi reciprocamente. Galileo, Darwin e Einstein hanno mostrato che viviamo alla periferia dell’universo ma, a differenza degli altri esseri viventi a noi noti, abbiamo la capacità di meditare sulla nostra posizione nel cosmo. Il neo-Democrito ci guiderà in questi pensieri.

Indice

Prefazione
1. Invigila te stessa
2. Qualcuno ci vede. Il Paradiso
3. Sorridi spesso. La felicità
4. Il mondo ci sarà ancora. La morte
5. Sperare senza credere
6. Cercare Dio
7. Il piacere innocuo di conoscere. La scienza
8. Un vissuto universale. La matematica
9. Materia che calcola. L’informatica
10. La realtà dell’invisibile. La fisica
11. Il sale si scioglie nell’acqua. La chimica
12. Siamo tutti vincitori. La biologia
13. Adesso alzo un braccio. La psicologia
14. Un bacio affettuoso. La sociologia
15. Quanto costa un rospo? L’economia
16. L’uomo delle probabilità
17. Conosci te stessa. Le illusioni
18. Non dati, ma risultati. La storia
19. Sono ingombrante e inutile. L’arte
20. Non sdottorare con ragionamenti bellissimi. La politica
21. La decisione di piantare un chiodo. La libertà
22. Non solo un filo d’erba. La possibilità
Opere di riferimento