Carocci editore - La poesia italiana degli anni Duemila

Password dimenticata?

Registrazione

La poesia italiana degli anni Duemila

Paolo Giovannetti

La poesia italiana degli anni Duemila

Un percorso di lettura

Edizione: 2017

Collana: Quality paperbacks (506)

ISBN: 9788843088768

In breve

«Se ne scrivono ancora»: così, negli anni Sessanta del Novecento,  Vittorio Sereni esprimeva il proprio stupore di fronte alla sopravvivenza, al perdurante privilegio della poesia. Mezzo secolo dopo,  dovremmo forse affermare: «Se ne leggono ancora». Malgrado le troppe banalità intorno alla crisi della poesia italiana e alla sua scarsa visibilità, questo genere è capace di resistere e rinnovarsi.  Le molte voci che inverano il poetico seguono infatti un originalissimo percorso mediale, tanto più prezioso perché realizzato  dentro il mondo della transmedialità. Valorizzando la propria attitudine a confondersi con la lingua di tutti, la poesia assolve  compiti forse cruciali: ricordarci la fragilità dell’esperienza estetica, e insieme reclamare lettori che sappiano entrare nei testi  con strumenti diversi da quelli che la tradizione (anche del Novecento) ci ha lasciato in eredità.

Indice

Introduzione

1. La poesia d’oggi è (anche) “lirica”. E questo non è un insulto
2. Il libro come installazione. Cos’è la poesia di ricerca?
3. Voci e corpi del testo. L’oralità poetica come performance
4. Il testo che non sembra. La poesia (e la prosa) in prosa
5. Tra muscolarità e regressione: poesia dentro la Rete e Rete dentro la poesia

Bibliografia
Indice dei nomi