Carocci editore - Didattica speciale e inclusione scolastica

Password dimenticata?

Registrazione

Didattica speciale e inclusione scolastica

Lucio Cottini

Didattica speciale e inclusione scolastica

Edizione: 2018

Ristampa: 2^, 2018

Collana: Manuali universitari (186)

ISBN: 9788843088188

  • Pagine: 436
  • Prezzo:37,00 31,45
  • Acquista

In breve

Porre l’inclusione al centro delle politiche e delle prassi educative significa concentrare l’attenzione sulle esigenze diversificate di tutti gli allievi, nessuno escluso, nel rispetto del principio di pari opportunità e di partecipazione attiva di ognuno. La prospettiva dell’inclusione scolastica è sviluppata nel volume su quattro piani fra loro integrati: il piano dei principi, che tende a sottolineare come ogni individuo, indipendentemente dai tratti culturali o personali, sia un’entità costitutiva dell’istituzione sociale, che trova nella piena valorizzazione di tutti la sua stessa ragione d’essere; il piano organizzativo, inteso come interazione e coordinamento fra i diversi attori che entrano in gioco, sia interni che esterni alla scuola; il piano metodologico-didattico, che si riferisce alle procedure da mettere in campo per promuovere il successo formativo e il ruolo attivo di ogni allievo; e infine il piano dell’evidenza empirica, che fissa l’attenzione sulle ricerche che hanno affrontato il tema dell’educazione inclusiva, al fine di giustificarne l’applicazione generalizzata. Nei capitoli viene enfatizzata la dimensione operativa, associando alla trattazione teorica di ogni argomento delle proposte curricolari riferite a diverse situazioni e ambiti disciplinari.

Indice

Introduzione
Inclusione scolastica: un inquadramento

1. I piani dell’inclusione
2. L’organizzazione del volume
Parte prima
Il piano dei principi

1. L’evoluzione del quadro normativo a supporto dell’inclusione
La scelta italiana per l’integrazione totale/La curvatura normativa verso la prospettiva dell’inclusione
2. Le differenze in primo piano: dal modello individuale a quello sociale e delle capacità
Modello individuale/Modello sociale/Modello ICF/Modello delle capacità
Parte seconda
Il piano organizzativo
3. L’ICF: quando la classificazione diventa uno strumento di guida alla didattica

ICD-10/DSM-5/ ICF/ICF, ICF-CY  e didattica speciale
4. Verso il curricolo per l’inclusione
Un cenno di richiamo: il curricolo, questo necessario/L’approccio UDL/Proposta di un modello per l’adattamento dei curricoli didattici
5. Cercare i punti di contatto per una programmazione inclusiva
Programmare congiuntamente per ricercare obiettivi comuni/Gli obiettivi possono essere avvicinati/Partecipare alla cultura del compito/Svolgere attività personalizzate all’interno o all’esterno della classe/Un esempio di programmazione integrata
6. Il profilo dei docenti per la scuola dell’inclusione e i processi di formazione
Essere docenti inclusivi: tutti, non solo gli specializzati/Scuola dell’inclusione e insegnanti specializzati per il sostegno: una contraddizione o un’esigenza? /Le politiche della formazione in Italia
Parte terza
Il piano metodologico-didattico
7. La determinazione delle potenzialità di sviluppo e la valutazione delle competenze

La determinazione dello sviluppo potenziale/La valutazione delle competenze
8. Star bene a scuola: clima e regole condivise
La classe come contesto relazionale/La classe come contesto di apprendimento/La classe come contesto di regole condivise/La classe come contesto fisico accogliente
9. Attivare la risorsa compagni: educare alla socialità
Sviluppare competenze assertive: il problem solving interpersonale/Educare all’aiuto: la prosocialità
10. Le strategie cooperative
Il Peer Tutoring/L’apprendimento in gruppi cooperativi
11. Strategie cognitive e metacognitive
Processi cognitivi implicati nell’apprendimento/Potenziare le strategie di memoria Didattica speciale e inclusione scolastica/La didattica metacognitiva/ Strategie didattiche per le funzioni esecutive/L’intervento educativo finalizzato all’autoregolazione cognitiva /Flipped classroom in prospettiva inclusiva
12. L’educazione delle emozioni
La dimensione emozionale: definizioni, architettura, funzioni/Come educare alle emozioni nella prospettiva dell’inclusione/ Anche l’insegnante dev’essere emotivamente competente
13. Tecnologie per l’inclusione di Stefano Pascoletti
Software didattico, apprendimento e inclusione/Le tecnologie e il modello per l’adattamento dei curricoli didattici/Il software nella didattica speciale
14. I bisogni speciali degli allievi e gli interventi specifici
Strategie per facilitare apprendimenti significativi/Strategie per facilitare la comunicazione/Strategie per contenere problemi comportamentali
Parte quarta
Il piano dell’evidenza empirica
15. Come valutare la qualità dell’inclusione scolastica

Elaborazione e validazione della Scala di valutazione dei processi inclusivi/La scala nel contesto scolastico: i primi dati
16. L’inclusione funziona?
La ricerca italiana sull’integrazione e inclusione scolastica/L’efficacia delle strategie di didattica inclusiva/Nelle classi maggiormente inclusive si apprende meglio?
Conclusione
Inclusione di qualità per una scuola di qualità
Bibliografia