Carocci editore - Insegnare la libertà a scuola

Password dimenticata?

Registrazione

Insegnare la libertà a scuola

Insegnare la libertà a scuola

Proposte educative per rendere impensabile la violenza maschile sulle donne

a cura di: Mariella Pasinati

Edizione: 2017

Collana: Biblioteca di testi e studi (1150)

ISBN: 9788843086795

In breve

Oggi da molte parti si riconosce la necessità che la scuola si faccia protagonista del cambiamento indispensabile per affrontare il grave problema della violenza maschile sulle donne, segno evidente dell’incapacità degli uomini di misurarsi con la libertà femminile. Perché le giovani generazioni possano cominciare a sperimentare forme di convivenza civile e non violenta fra i sessi è però essenziale un agire educativo non episodico, ma capace di modificare l’assetto su cui tale violenza trova il suo fondamento: una cultura centrata su un unico soggetto, il maschile. La prima mossa per il cambiamento culturale che renderà inviolabile il corpo femminile e impensabile la violenza degli uomini passa, infatti, per l’inviolabilità delle menti delle donne. Occorre allora scompaginare l’intero impianto pedagogico e le discipline insegnate; valorizzare la presenza femminile nella cultura e nella storia; cercare modi non neutri per interpretare saperi e società; trovare nuovi linguaggi per raccontare uomini e donne, al di là degli stereotipi; utilizzare un linguaggio sessuato, rispettoso dei due soggetti. Da tale responsabilità pedagogica è nato il corso triennale di formazione docenti promosso dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia con la Biblioteca delle donne e centro di consulenza legale UDIPALERMO. Questo libro ne ricompone i contributi teorici e una selezione delle progettazioni didattiche e dei lavori svolti nelle classi, esempi originali di un agire educativo fondato sulle pratiche trasformatrici delle donne.

Indice

Premessa di Maria Luisa Altomonte
Prefazione. Rendere impensabile la violenza maschile sulle donne di Mariella Pasinati
Introduzione. Per un’altra civiltà dei rapporti  di Anna Maria Piussi
Parte prima
Corpi, “generi”, violenza

La violenza contro le donne: una questione maschile di Daniela Dioguardi
Al di là degli stereotipi di Marietta Cella
La lettura per efficaci strategie educative di Chiara Di Marco
Segreti, silenzi, bugie alle origini del patriarcato di Emi Monteneri
Immagine e rappresentazione della violenza maschile sulle donne nei media di Mariella Pasinati
Il maschile oltre il patriarcato di Beppe Pavan
Il sapere dell’esperienza: il lavoro del centro antiviolenza Le Onde di Maria Rosa Lotti
Leggere i comportamenti e prevenire i segnali di violenza di Anna Immordino
La giustizia non è più un dominio maschile di Maddalena Giardina
Parte seconda
Soggettività, libertà femminile, pedagogia della differenza sessuale

Le parole del femminismo di Daniela Dioguardi
Le parole della differenza segnano la pedagogia di Mariella Pasinati
Linguaggio sessuato e inviolabilità del corpo femminile di Emi Monteneri
La grandezza di Hannah Arendt di Marietta Cella
La coppia madre-figlia: da Irigaray a Hollywood di Chiara Di Marco
La storia che insegniamo di Daniela Dioguardi
Attraversare la storia, reinventare i linguaggi, significare la differenza: le donne nelle arti visive di Mariella Pasinati
Libertà femminile nella “com-prensione” dei fatti di natura di Adriana Re e Agata Schiera
Che “genere” di scienza nella didattica di Stella Bertuglia
Parte terza
La pratica pedagogica

La pratica pedagogica. Formazione ed azioni didattico-educative nelle classi
Gruppo di pedagogia della differenza UDIPALERMO
Progettazioni didattiche e lavori delle classi
Riflessioni delle corsiste
Nota di Valeria Fedeli
Appendice. Geografia del progetto. Scuole e docenti partecipanti
Bibliografia generale
Profili