Carocci editore - L'opposizione parlamentare in Italia

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
L'opposizione parlamentare in Italia

Elisabetta De Giorgi

L'opposizione parlamentare in Italia

Dall’antiberlusconismo all’antipolitica

Edizione: 2017

Collana: Biblioteca di testi e studi (1107)

ISBN: 9788843085835

  • Pagine: 148
  • Prezzo:15,00 12,75
  • Acquista

In breve

Nonostante i grandi cambiamenti avvenuti nel sistema politico italiano a partire dagli anni Novanta, l’opposizione parlamentare non è mai riuscita a completare la propria evoluzione in senso maggioritario. Si è passati, infatti, da un’opposizione “dimezzata” – quella della prima repubblica, durante la quale il principale partito di minoranza, il PCI, svolgeva il suo compito solo a metà, non potendo porsi come effettiva alternativa al governo in carica – a un’opposizione “incompiuta”. Questo sia per mancanza di volontà politica da parte degli stessi attori partitici, sia a causa del processo di delegittimazione reciproca fra i due schieramenti cominciato con la discesa in campo di Silvio Berlusconi. Le cose non sono cambiate neppure alla fine della fase di alternanza che è coincisa con il successo politico dell’ex Cavaliere. Con il governo tecnico del 2011 si è tornati, infatti, a una configurazione parlamentare di tipo consensuale, che ha fatto emergere varie crepe all’interno delle due coalizioni. Il volume ripercorre le principali fasi dell’era bipolare, esplorando le ragioni della mancata svolta in senso maggioritario dell’opposizione parlamentare, e affronta poi l’ingresso nell’arena parlamentare del Movimento 5 Stelle, cercando di comprendere se, a partire dal 2013, ci troviamo di fronte ad un “nuovo” tipo di opposizione e, se è così, con quali conseguenze per la competizione partitica nel suo complesso.

Indice

Introduzione
Ringraziamenti

1. Studiare l’opposizione parlamentare: ragioni, definizioni e metodi
Una definizione inclusiva di opposizione parlamentare  / Modelli di opposizione: la mancata corrispondenza fra teorie e comportamenti  / Variabili sistemiche e non sistemiche: alcune ipotesi di ricerca  / Crisi economica e dei partiti: rappresentare o governare?  / La rilevanza del caso italiano per un nuovo disegno della ricerca

2. L’opposizione nell’era bipolare
La prima repubblica: gli anni dell’esclusione  / L’avanzata dell’opposizione nell’era maggioritaria  / Gli ostacoli sul cammino dell’opposizione  / Le ragioni della svolta mancata

3. I fattori che determinano il comportamento dell’opposizione
Conflitto o consenso? Che cosa muove l’opposizione in Parlamento  / Fattori esplicativi: le preferenze degli attori, il contenuto delle proposte e la forza degli esecutivi  / Metodologia: come misurare il consenso  / Modelli e risultati dell’analisi  / Un consensualismo moderato

4. Europa, crisi economica e opposizione in Italia
Il ruolo dell’UE nel decision-making nazionale  / L’euroscetticismo come politica di opposizione?  / Europeismo ed euroscetticismo in Italia: chi scende e chi sale  / Gli atteggiamenti dei parlamentari italiani verso l’Europa  / Gli effetti della crisi e dell’Europa sull’opposizione

5. Crisi dei partiti di governo e «nuova opposizione». Il caso del Movimento 5 Stelle
La crisi delle istituzioni rappresentative: quali opportunità per l’opposizione?  / Il M5S in Parlamento: strategie e comportamenti  / Il ruolo dell’opposizione parlamentare secondo i deputati a  stelle  / L’opposizione del M5S vista dai media

Conclusioni
Riferimenti bibliografici