Carocci editore - Piaceri invisibili

Password dimenticata?

Registrazione

Piaceri invisibili

Andrea Mirabile

Piaceri invisibili

Retorica della cecità in D’Annunzio, Pasolini, Calvino

Edizione: 2017

Collana: Lingue e Letterature Carocci (226)

ISBN: 9788843084883

In breve

Parola e immagine nella cultura italiana contemporanea – da Gabriele D’Annunzio, Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, fino agli ultimi anni – fra letteratura, storia dell’arte, cinema, esperienze multimediali. Possibilità e limiti della traduzione verbale della visione e delle arti figurative, attraverso un’analisi della metafora della cecità nei tre autori. La sinergia fra teoria letteraria, critica d’arte e antropologia punta a decostruire lo stereotipo della “civiltà dell’immagine”, che caratterizzerebbe i nostri giorni. Al contrario, si ripercorrono alcune tappe di una progressiva perdita della dimensione sacrale negli scambi tra parole e immagini, con l’affermarsi della loro simultanea pervasività e banalizzazione, individuandone cause e possibili sviluppi.

Indice

Introduzione. Piaceri invisibili

1. «Fili d’oro». D’Annunzio, Tiziano, il Notturno

2. «Una superficie dipinta di azzurro». Pasolini, Bacon, Teorema

3. «Il seno nudo». Calvino, Dürer, Palomar

4. Retorica della cecità in D’Annunzio, Pasolini, Calvino – e oltre

Indice dei nomi