Carocci editore - Il caso OGM

Password dimenticata?

Registrazione

Il caso OGM

Roberto Defez

Il caso OGM

Il dibattito sugli organismi geneticamente modificati. Nuova edizione aggiornata

Edizione: 2016

Ristampa: 1^, 2016

Collana: Città della scienza (12)

ISBN: 9788843082476

In breve

Sugli OGM ci si limita a schierarsi. Il tema, al contrario, va affrontato con raziocinio: gli OGM ci riguardano, non solo perché dal 1996 sono entrati a far parte della nostra alimentazione, ma anche perché con essi si gioca il futuro dell’economia, dell’agricoltura, dell’ambiente in cui viviamo. In questa nuova edizione abbiamo voluto rendere conto dei cambiamenti in atto. L’Europa ha capitolato consentendo agli Stati di vietare tutte le coltivazioni OGM; in Italia è vietata sia la coltivazione di prodotti OGM sia la ricerca. Ma non è vietata l’alimentazione degli animali da allevamento con OGM importati dall’estero. Intanto, le innovative tecniche di genome editing aprono nuove prospettive, mentre il clima nell’opinione pubblica sta finalmente cambiando, e si dovrà trovare una sintesi tra le paure degli ambientalisti e le esigenze di progresso, sviluppo, sicurezza e occupazione.

Indice

Premessa

Da cacciatori-raccoglitori ad agricoltori del XXI secolo

La nascita delle civiltà agricole

Le piante addomesticate

Poco azoto, raccolto scarso

La rivoluzione verde

L’agricoltura diventa impresa

La Natura come ideologia

La chimica, i carburanti e l’uomo

Aumento demografico e solidarietà globale

La biodiversità in agricoltura

L’agricoltura biologica come nuova religione

La difficoltà del dialogo

OGM: un grande business

Il DNA

I primi OGM e le multinazionali

La politica e gli OGM

Gli OGM e i tribunali

La diffusione degli OGM, i brevetti e il movimento delle derrate alimentari

Pubblicità e propaganda

Organismi giornalisticamente modificati

Le produzioni a chilometri zero

I grandi allarmi internazionali sugli OGM

Il ruolo pubblico degli scienziati

Vivaro e le battaglie legali per gli OGM

Bramata gialla

L’ OGM per l’Europa: il mais

OGM e salute umana

Mais e fumonisine

Il rischio fumonisine secondo

il Consiglio superiore di sanità

Il reato di omesso allarme

Considerazioni conclusive

Bibliografia

Glossario

Recensioni

Annalisa Chirico, Il Foglio, 10-07-2014Corrado Augias, il Venerdì, 01-08-2014Anna Rita Longo, le Scienze, 01-10-2014Gilberto Corbellini, Il Sole 24 Ore, 12-10-2014Anna Maria Carchidi, http://www.almanacco.cnr.it, 28-10-2014

Quando si parla di Ogm sembra quasi d’obbligo doversi schierare pro o contro. Ma che cosa sappiamo veramente degli Organismi geneticamente modificati, entrati dal 1994 nella nostra alimentazione? Roberto Defez, direttore del Laboratorio di biotecnologie microbiologhe dell’Istituto di bioscienze e biorisorse del Cnr di Napoli, ne 'Il caso Ogm’, cerca di dare una risposta ai dubbi e alle domande dei consumatori, spiegando cosa veramente mettiamo sulle nostre tavole.

Defez racconta come gli Ogm nascono nei laboratori, come sono arrivati sugli scaffali dei negozi e sui banchi dei tribunali. Ricorda inoltre i più importanti casi di cronaca degli ultimi anni, come quello del 2009 relativo al mais Mon 810, in cui, attraverso un gene inserito nel Dna, la pianta riesce a produrre una proteina che contrasta gli insetti che cercano di nutrirsene. E conclude ricordando le direttive del Consiglio superiore della sanità.

L’excursus prende le mosse dall’origine dell’agricoltura, quando 10.000 anni fa si cominciarono a coltivare tre diversi tipi di cereali in diverse aree del pianeta, sottolineando in particolare come i media e la stampa si pongano rispetto agli Ogm, un tema che “coinvolge emotivamente proprio perché tocca questa sfera così importante dell’alimentazione e rimette in discussione tutte le nostre convinzioni e i nostri saperi sull’argomento”.

Bruno Arpaia, Silvia Bencivelli, la Repubblica, 03-02-2015Nicolò Menniti Ippolito, il mattino di Padova, 08-03-2015Paola Gabrielli, Corriere di Bologna, 10-05-2015Antonella Mariotti, TTL La Stampa, 11-06-2016