Carocci editore - Raffaello on the road

Password dimenticata?

Registrazione

Raffaello on the road

Lorenzo Carletti, Cristiano Giometti

Raffaello on the road

Rinascimento e propaganda fascista in America (1938-40)

Edizione: 2016

Collana: Biblioteca di testi e studi (1057)

ISBN: 9788843082148

  • Pagine: 248
  • Prezzo:25,50 21,68
  • Acquista

In breve

Che cosa ci facevano nel 1939 a San Francisco la Madonna della Seggiola di Raffaello, il Tondo Pitti di Michelangelo e la Nascita di Venere di Botticelli? Non si trattò di un furto, ma di una mostra d’arte allestita per motivi propagandistici alla fiera commerciale della Golden Gate International Exposition. Mentre il mondo era sull’orlo del precipizio, ventisette capolavori del Rinascimento italiano partirono da Genova sul transatlantico Rex senza copertura assicurativa e, con un viaggio coast to coast che si prolungò con tappe non previste a Chicago e poi a New York, tornarono in patria alle soglie dell’entrata dell’Italia in guerra. Una storia romanzesca che racconta la politica culturale fascista in America e anticipa l’odierna degenerazione del fenomeno espositivo, con i capolavori adoperati come ambasciatori o presentati insieme ai prodotti tipici nelle vetrine dell’Expo.


Guarda qui alcune immagini di approfondimento

Indice

Prefazione di Tomaso Montanari

Abbreviazioni

Introduzione

1. «L’arte richiede di esser mandata all’estero»: il crescendo della propaganda culturale negli anni Trenta

La campagna anglo-francese/Il biennio della svolta/La campagna d’America

2. Ambasciatori d’arte a Belgrado nel 1938 : presagi della campagna d’Albania

Non più ritratti, ma fototessere/«Dovevamo proprio prendere i quadri e spedirli laggiù»/«Un mascalzone della più bell’acqua»

3. «Aspira molto ad ottenere in prestito la Nascita di Venere»: ventisette antichi maestri in transatlantico

Fair contro Fair: New York vs San Francisco/La tattica di Bottai/«Ho incaricato il Prof. Roberto Longhi e il Dott. Giulio C. Argan»/«Masaccio tocca per la prima volta il suolo americano»/Prima fermata: San Francisco
4. «Lent by the Royal Italian Government»: Chicago, New York e...

«Un fischio sarebbe stato udito, ma da nessuno notato»/«Belle arti and money just cannot be mixed»/Seconda fermata: Art Institute di Chicago/«Fare un affare»/Next stop: New York/«L’eco del gracchiare Fiorentino»

5. Un epilogo «da non si dire»

La caduta dei giganti/Un interminabile «esame di coscienza»/Il prezzo della guerra

Appendici

Riferimenti bibliografici

Indice dei nomi