Carocci editore - Saussure e gli strutturalismi

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Saussure e gli strutturalismi

Marina De Palo

Saussure e gli strutturalismi

Il soggetto parlante nel pensiero linguistico del Novecento

Edizione: 2016

Collana: Studi Superiori (1044)

ISBN: 9788843082056

  • Pagine: 344
  • Prezzo:28,50 24,23
  • Acquista

In breve

Recuperando la centralità del soggetto parlante in Saussure, il libro esplora la riflessione linguistica europea post-saussuriana presentando una mappa di autori e temi – in cui un ruolo centrale hanno Bühler, Benveniste e Merleau-Ponty – che delinea una sorta di controcanto della storia degli strutturalismi. Questa ricostruzione ricca e sistematica rivela sentieri che attraversano la filosofia, la psicologia, l’avvento della psicoanalisi, l’antropologia e le teorie di genere, il complesso intreccio fra teoria del linguaggio e fenomenologia, proponendo una lettura originale su aspetti trascurati ma estremamente attuali e fecondi del pensiero linguistico del Novecento.

Indice

Prefazione di Tullio De Mauro

Ringraziamenti

1. Introduzione: ripensare la storia degli strutturalismi linguistici

Il soggetto parlante nella linguistica postsaussuriana

Saussurismi e strutturalismi/L’esegesi saussuriana e la pubblicazione degli inediti/Riferimenti psicologisti ottocenteschi: Paul e Breal/Il soggetto linguistico nel Novecento: Karl Buhler ed Emile Benveniste

2. Saussure: il soggetto parlante

L’antipsicologismo strutturalista e la svolta semantica/Il portatore del linguaggio/L’individuo, la mente e la lingua/Memoria e gradi della coscienza/La vita dei segni: il tempo e la massa parlante/Il soggetto, la comunità e l’attività linguistica

3. La logica dei sentimenti: dall’homo duplex all’uomo totale

Bally e la scuola di Ginevra/Ribot, la logica dei sentimenti e la dualità della natura umana/Bally: la stilistica, l’espressione e la dominante/L’intreccio tra logica intellettuale e affettiva nella critica sociologica/Il dualismo della natura umana: l’homo duplex di Durkheim/La sintesi dell’antropologia sociale: l’uomo totale di Mauss

4. Epistemologia del senso e soggettivita in Karl Buhler

Il ruolo di Buhler nella linguistica postsaussuriana e nello strutturalismo/Il tema del senso e la nozione di azione nella Crisi della psicologia/La Teoria del linguaggio: l’esigenza di un oggetto di studio completo e concreto/Campo indicale e campo simbolico

5. Il soggetto nella linguistica strutturale

Dalle Tesi di Praga alla semiologia di Prieto/Il Circolo di Praga: prospettiva funzionale e nozione di soggetto/ Le funzioni linguistiche da Breal a Buhler: la svolta pragmatica/Gli “Acta Linguistica” e l’avvio della prospettiva strutturale/Le funzioni comunicative di Jakobson/Prieto, il soggetto e la pertinenza

6. Strutturalismo e fenomenologia del linguaggio

Saussure, fenomenologia e strutturalismo linguistico/La fenomenologia del linguaggio di Pos/Dalla fenomenologia eidetica al soggetto parlante di Merleau-Ponty/ Fenomenologia della percezione: parole autentica e istituita/L’ancoraggio soggettivo del linguaggio

7. “L’uomo nella lingua”: deissi ed enunciazione

L’antipsicologismo e i termini deittici: Husserl, Buhler e Benveniste/Gli indici e l’unicità dell’uomo/Benveniste: “L’uomo nella lingua” e la depsicologizzazione del soggetto/Jakobson: commutatori e uso metalinguistico/Culioli: il soggetto metalinguistico e il soggetto enunciatore

8. La storia dello strutturalismo linguistico tra psicologia, antropologia e filosofia

Cassirer: il saggio sull’uomo e la funzione simbolica/Piaget e le strutture senza soggetto/L’Antropologia strutturale e lo sdoppiamento del soggetto osservatore: Levi-Strauss/Il dibattito tra Ricoeur e Levi-Strauss: l’inconscio e il pensiero che non pensa/La Struttura assente, la catena significante e la morte dell’uomo/L’actualitè du saussurisme e le strutture generative del senso

9. Soggettività, psicoanalisi e differenza

La psicoanalisi e la scoperta del senso/Freud e Saussure: il punto di vista del parlante/Inconscio, differenza/differenze e desiderio/Kristeva: soggettività, desiderio, eterogeneità

10. Saussure, Croce e la scuola romana

Saussure (e lo strutturalismo) in Italia/Croce e l’idealismo linguistico/Pagliaro: il segno vivente/Introduzione alla semantica: Croce, Saussure e Wittgenstein

Due parole conclusive: morte dell’uomo?

Riferimenti bibliografici

Indice dei nomi