Carocci editore - Discorso sul romanzo moderno

Password dimenticata?

Registrazione

Discorso sul romanzo moderno

Alfonso Berardinelli

Discorso sul romanzo moderno

Da Cervantes al Novecento

Edizione: 2016

Ristampa: 1^, 2016

Collana: Sfere (113)

ISBN: 9788843081882

In breve

Nonostante la geniale originalità dei capolavori di Proust, Joyce e Kafka, il Novecento delle avanguardie, dal futurismo al surrealismo e oltre, ha svalutato e perfino denigrato l’arte del romanzo. O ha creduto che quelle opere “rivoluzionarie” di primo Novecento potessero diventare un modello normativo da seguire e da replicare. In realtà, salvo eccezioni, il romanzo dell’ultimo secolo, dalla modernità alla postmodernità, e già dagli anni Trenta, ha ripreso la sua strada senza ignorare una grande e varia tradizione che dall’Ottocento risale fino a Cervantes. Partendo dagli attuali interrogativi sulla forma-romanzo e dalla sua persistente forza di attrazione, Berardinelli offre una lucida e vivace sintesi della storia e dell’identità formale, morale e filosofica del genere letterario più influente nell’Occidente moderno. Dalla triade Cervantes, Defoe, Rousseau, passando per Sterne e Goethe, Manzoni e Melville, Stendhal e Flaubert, Dostoevskij e Tolstoj, l’autore mostra che fino a un maestro novecentesco come Svevo il centro dinamico del romanzo è nell’invenzione di un personaggio e nella storia del suo incontro con la realtà: l’uno e l’altra in continua e sorprendente metamorfosi.

Indice

Prefazione

1. Il cavaliere errante

2. Il naufrago

3. L’uomo sincero

4. Peripezie e digressioni

5. Fuori canone

6. Individuo, società e vera vita

7. La realizzazione della realtà

8. Un’ipotesi conclusiva: Svevo e il Novecento

Note

Indice dei nomi