Carocci editore - Tecnocrati e migranti

Password dimenticata?

Registrazione

Tecnocrati e migranti

Emidio Diodato

Tecnocrati e migranti

L’Italia e la politica estera dopo Maastricht

Edizione: 2015

Collana: Biblioteca di testi e studi (1039)

ISBN: 9788843079704

  • Pagine: 120
  • Prezzo:14,00 13,30
  • Acquista

In breve

Com’è cambiata la politica estera italiana dopo Maastricht e qual è stato il suo ruolo nella transizione democratica? Dagli impegni europei alle missioni militari, dall’ottimismo per la globalizzazione e l’europeizzazione al pessimismo dopo l’11 settembre e la crisi dell’euro, il volume ripercorre i punti di snodo principali e gli avvenimenti più significativi di una stagione politica che ha profondamente trasformato l’Italia e la sua vita democratica. Sullo sfondo si collocano due figure chiave – i tecnocrati e i migranti – sempre presenti nel dibattito pubblico ma spesso trascurate dall’analisi politologica, e se ne evidenzia il ruolo liberandole da rappresentazioni stereotipate fondate sul sospetto o sulla paura. Emergono così sia i legami tra la politica estera e la politica interna, sia le ragioni delle scelte europee e i dubbi che le hanno accompagnate.

Indice

Introduzione

1. Maastricht: un prologo

La riunificazione della Germania/L’intervento dell’ONU in Iraq/La disgregazione della Jugoslavia/La crisi albanese

2. Prove tecniche di transizione (1992-94)

L’operazione Ibis in Somalia/La discesa in campo

3. Il centro-sinistra al governo

L’ingresso in Europa/La seconda crisi albanese/Tra globalizzazione e balcanizzazione

4. Il berlusconismo e la politica estera dopo l’11 settembre

L’intervento in Afghanistan/La guerra in Iraq e la questione libica/Il tramonto di una stagione politica

Conclusione

Bibliografia