Carocci editore - Il potere della politica

Password dimenticata?

Registrazione

Il potere della politica

Luigi Musella

Il potere della politica

Partiti e Stato in Italia (1945-2015)

Edizione: 2015

Collana: Studi Storici Carocci (246)

ISBN: 9788843078417

  • Pagine: 312
  • Prezzo:32,00 27,20
  • Acquista

In breve

Il potere della politica, spesso ritenuto tra i più influenti, deve essere sempre contestualizzato nell’equilibrio dei diversi poteri dello Stato. Il caso italiano dimostra come durante il periodo repubblicano, partendo da un momento di massima forza, esso abbia finito per influire sempre meno. È sempre più aumentato, invece, il ruolo dell’alta burocrazia o di altri corpi dello Stato. In questo processo, è evidente quanto abbia influito, poi, il generale mutamento della forma-Stato occidentale. A tale proposito sono significativi gli equilibri determinatisi con lo Stato rooseveltiano nel corso degli anni Trenta e quelli dello Stato britannico a partire dai primi anni Ottanta del Novecento. I due casi si potrebbero considerare gli estremi di una trasformazione che, in qualche modo, anche lo Stato italiano ha finito per seguire.

Indice

Premessa
1. Lo Stato come risposta politica
2. I partiti
3. Attori, arene e retoriche populiste
4. La politica si organizza
5. I diversi piani del potere si combinano
6. Mediazione sociale, mediazione legislativa
7. La rivoluzione silenziosa
8. Il cambiamento delle regole
9. La personalizzazione della politica
10. Lo scandalo politico
11. Stato e mercato
12. Ancora i partiti