Carocci editore - La cultura in guerra

Password dimenticata?

Registrazione

La cultura in guerra

La cultura in guerra

Dibattiti, protagonisti, nazionalismi in Europa (1870-1922)

a cura di: Laura Auteri, Matteo Di Gesù, Salvatore Tedesco

Edizione: 2015

Collana: Fuori collana

ISBN: 9788843077984

  • Pagine: 304
  • Prezzo:31,00 26,35
  • Acquista

In breve

Negli anni che vanno dalla guerra franco-prussiana all'avvento del fascismo in Italia, la costruzione ideologica dell’immaginario nazionalistico e del discorso identitario in Europa si fa pervasiva e totalizzante, investendo gli ambiti tradizionali della letteratura, delle arti ­ figurative, del discorso politico e ­ filoso­fico e modellando il dibattito pubblico, le nuove forme di espressione artistica, ­ no a caratterizzare alcuni movimenti d’avanguardia. Esito catastro­fico di questa duplice «estetizzazione della politica» e «politicizzazione dell’estetica», per dirla con Walter Benjamin, è il primo confliitto mondiale, che costituisce il principale riferimento tematico di questo volume, edito nel centenario della Grande guerra e articolato in tre sezioni: Rappresentazioni della guerra, Nazionalismo e letteratura, Estetica della guerra.

Indice

La cultura in guerra. Ideologie identitarie, nazionalismi, conflitti: Europa 1870-1922 di Laura Auteri, Matteo Di Gesù e Salvatore Tedesco
Parte prima
Rappresentazioni della guerra

Rudolf Borchardt, l’Italia e la guerra di Peter Sprengel
Nationalism, the First World War and Das Nibelungenlied: Karl Schmoll von Eisenwerth’s Nibelung Cycle di John Greenfield
Italian First World War Narratives between Diary and Adventure Novel di Daniel Syrovy
L’esame di coscienza della cultura italiana. Golia di Giuseppe Antonio Borgese di Ambra Carta
«Deutschlands ganze Tugend und Schönheit entfaltet sich  erst im Kriege». I Pensieri di guerra di Thomas Mann di Francesca Tucci
Studiare la rivoluzione. Giorgio Alberto Chiurco e le narrazioni fasciste dello squadrismo di Matteo Di Figlia
«La Grande guerra madre del fascismo». Intorno a un nodo identitario dell’Italia fascista di Giancarlo Alfano
Stefan Zweig, la Grande guerra e d’Annunzio di Arturo Larcati
Identità nazionale e identità di genere: Papini e Marinetti contro d’Annunzio di Sylvie Viglino
Parte seconda
Nazionalismo e letteratura

Dimenticare la sconfitta di Maria de Fátima Marinho
Pietà e violenza nella poesia inglese della Grande guerra: il caso di Wilfred Owen di Alessandra Marzola
Mussolini, il genio italiano e la letteratura di Stéphanie Lanfranchi ed Elise Varcin
L’immagine del nemico in Ciuffettino alla guerra e Gorizia fiammeggiante di Yambo di Michela Toppano Poeti e armi: la cultura della guerra in Carducci e Pascoli di Laura Fournier-Finocchiaro
La patria in guerra. I romanzi di Elisabeth Werner di Arianna Di Bella
A French Child Shoots down a German Officer: Violence and Homeland in Children’s Literature in France during the 1914-18 War di Daniel Aranda
In guerra senza il nemico. Die Katrin wird Soldat di Adrienne Thomas di Natascia Barrale
La pulce ferrata non ballava: il nazionalismo russo come problema di rappresentazione di Duccio Colombo Dal nazionalismo alla letteratura del disincanto. Le feu di Henri Barbusse di Daniela Tononi
Parte terza
Estetica della guerra

Simmel e la Guerra come questione di stile di Giovanni Matteucci
I futuristi e l’estetica della guerra di Elisabetta Di Stefano
Russell e Wittgenstein: la riflessione logica e l’esperienza della guerra di Marco Carapezza
Rinnovamento e mediazione. Husserl e Dilthey di fronte alla storia di Alice Pugliese
Raffigurare la Grande guerra, elaborare il ricordo. L’illustrazione di propaganda di Enrico Prampolini di Gabriella De Marco
Monumenti ai caduti nella Grande guerra e nuove polarità urbane: il concorso palermitano (1924-26) di Adele Simioli
Abstracts