Carocci editore - Italia fascista

Password dimenticata?

Registrazione

Italia fascista

Paul Corner

Italia fascista

Politica e opinione popolare sotto la dittatura

Edizione: 2015

Collana: Frecce

ISBN: 9788843076567

  • Pagine: 392
  • Prezzo:28,00 23,80
  • Acquista

In breve

«Tutto dentro lo Stato, niente fuori dello Stato» era lo slogan che esprimeva in modo sintetico e inconfondibile l’imperativo centralizzatore della dittatura fascista. Ma la realtà del regime nelle province corrispondeva a questo imperativo? Oppure la vita locale fu segnata inesorabilmente dalle squallide lotte per il potere e dal progressivo distacco della popolazione dal consenso al regime? Questo libro fornisce un quadro della vita politica nelle province. Ne risulta un’immagine nuova e sconcertante di un “fascismo reale” provinciale molto diverso da quello propagandato dal centro.

Indice

Sigle

Avvertenza

Introduzione

Il “fascismo reale”

Un necessario cambio di prospettiva: dalla periferia al centro

Verso lo Stato totalitario: gli anni Trenta e la storiografia

L’importanza del partito

Ideologia e interessi, pubblico e privato

Il partito e il popolo

La questione del “consenso”

1. Le premesse del progetto fascista: uno scritto esemplare di Agostino Lanzillo

La “disfatta del socialismo”

L’“uomo nuovo” e il “mondo nuovo”

2. Il fascismo di provincia: periferia e centro prima del 1925

Forze centrifughe

Nuove alleanze

Il Patto di pacificazione

Feudi locali e prime forme di dissidenza

Verso l’accentramento?

I ras provinciali

La “personalizzazione” del movimento

3. La stabilizzazione del partito nelle province

Il problema degli intransigenti

Farinacci alla segreteria del partito

L’ascesa di Turati

La questione della base

4. Il partito e lo Stato

Gerarchie d’autorità

Gerarchie contestate

La base fascista: qualità e competenza

5. Battaglie in provincia: problemi dentro il partito

Lotte di fazione: il “beghismo”

La risposta del partito

Le dinamiche delle lotte di fazione locali

Il “fazionalismo” nelle province meridionali

La persistenza dei personalismi

Il “cannibalismo” 

PNF e NSDAP a confronto

6. Disorganizzazione, corruzione, arricchimenti

Verso la paralisi del partito

La distruzione delle reputazioni

7. Organizzazioni di massa e parastato

L’era Starace: numeri illimitati, attivismo senza fine

Il mancato funzionamento delle organizzazioni di massa

Oltre il partito

8. L’opinione popolare

Fonti e spie: alcune questioni di metodo

«La gente tace perché ha paura»: come interpretare l’opinione popolare

Il partito e la gente: lo scollamento aumenta

Il caso torinese

L’Etiopia e l’entusiasmo condizionato

9. Gli anni Trenta: il distacco

Scontento, disaffezione e disgusto

Una seconda generazione?

Dissidi tra i seguaci

10. La “nuova casta” e la “fase totalitaria” del fascismo

L’irrequietezza popolare negli anni prebellici

La “nuova casta”

La prospettiva della guerra

11. In fuga dall’incantatore

Amare il cantante, odiare la canzone

La non belligeranza, 1939-40

In guerra

12. Concludendo: il fallimento del partito

Note

Bibliografia

Indice dei nomi