Carocci editore - La diseguaglianza programmata

Password dimenticata?

Registrazione

La diseguaglianza programmata

Ruggero D'Alessandro

La diseguaglianza programmata

Capitale, Stato e Società nel pensiero di Claus Offe

Edizione: 2015

Collana: Biblioteca di testi e studi (996)

ISBN: 9788843076482

  • Pagine: 112
  • Prezzo:12,00 10,20
  • Acquista

In breve

L’odierna crisi economica che infesta l’Europa dal 2008 spinge a ripensare profondamente gli attuali modelli statali, economici, di welfare. Il pensiero del sociologo e politologo tedesco Claus Offe sin dalla fine degli anni Sessanta si muove fra un capitale maturo e già post-fordista, una società frammentata e in via di veloce trasformazione, un modello di Stato sociale che si avvia al tramonto. Subentrando man mano crisi petrolifera, incancrenirsi della forma partito, crisi fiscale, e con l’incrinarsi della legittimazione delle istituzioni pubbliche e l’emergere di nuovi movimenti sociali si pone il problema di un rinnovamento profondo della società. Il paradigma della modernità appare ormai usurato, mentre le geografie che si disegnano all’indomani del 1989 fanno emergere il nuovo sistema della globalizzazione. Gli interessi di Offe spaziano dal mercato del lavoro alla sofferta integrazione europea, da nuove modalità di Stato sociale alla questione giovanile. Fra Scuola di Francoforte e sociologia nordamericana (in specie l’approccio neofunzionalista di Parsons), economia tardokeynesiana e suggestioni neomarxiste, il magistero del pensatore berlinese rappresenta un punto di riferimento prezioso per orientarsi in un mondo sempre più complesso, mai come oggi bisognoso di un’utopia concreta.

Indice

Introduzione. La magnifica ossessione. Anatomia dello Stato 

1. Da Francoforte alle Bürgerinitiativen 

Un gruppo sociale per il cambiamento/Un grande affresco sullo Stato. Struttura, contraddizioni/Il capitale invecchia. Per una teoria della crisi/Vecchi pensieri, nuovi concetti/Lontani dalla democrazia? Cittadini e selezione delle scelte/Difesa popolare dal capitale. L’esempio delle Bürgerinitiativen/Siamo quasi uguali. Uso politico della socialità/ Germania in autunno. Dissenso e repressione nella RFT

2. In cerca dei legittimatori. Crisi della democrazia, costruzione del consenso 

Maledetta burocrazia. La gabbia amministrativa/Tutti al centro! Dinamiche partitiche e morte dell’ideologia/Regolare il traffico. Inputs e outputs/Partito, movimento, gruppo d’interesse/Dove va il welfare?

3. Ecologia, mercato, Europa. Verso la sociologia politica del 2000

Uomo, merce, lavoro. Sul mercato/Il tempo o il denaro/Un solo capitale. Le sfide del post 1989/Verso l’Europa globalizzata/Democrazia liberale e deliberazioni civiche/Capitale, democrazia, ineguaglianze. Conclusione

Bibliografia