Carocci editore - Gli operatori sociali nel nuovo welfare

Password dimenticata?

Registrazione

Gli operatori sociali nel nuovo welfare

Tatiana Saruis

Gli operatori sociali nel nuovo welfare

Tra discrezionalità e responsabilità

Edizione: 2015

Collana: Biblioteca di testi e studi (1041)

ISBN: 9788843075492

  • Pagine: 136
  • Prezzo:15,00 14,25
  • Acquista

In breve

Le sfide poste dalle recenti trasformazioni sociali, economiche, culturali e politiche ai sistemi di welfare europei sono profonde e significative. Gli ultimi decenni, ma anche gli anni a venire, vedono una stagione di riforme, ripensamenti e innovazioni che stimolano importanti riflessioni a livello politico, culturale e operativo del welfare. Il volume si concentra sugli effetti di questi cambiamenti sulla fase di implementazione delle politiche, in particolare sul punto d’incontro tra il sistema di welfare e i cittadini. Attori cruciali di questo processo sono gli assistenti sociali e gli altri operatori che lavorano alle “frontiere”  dei servizi, il cosiddetto street-level. Attraverso una comparazione tra due casi studio svolti nei servizi sociali di Bologna e Copenaghen, si evidenzia come il ruolo di queste figure stia cambiando per effetto dei mutamenti in atto e come esse prendano parte e contribuiscano alla riproduzione e al riadattamento del welfare.

Indice

Prefazione di Yuri Kazepov
I confini mobili della cittadinanza e dell’inclusione sociale
L’importanza del contesto
Le trasformazioni e le sfide che pongono
Il giusto mix
La cassetta degli attrezzi
Introduzione. Tema e contenuti

1. L’implementazione delle politiche pubbliche nella prospettiva street-level
Studiare l’implementazione: i principali approcci e filoni di ricerca/La prospettiva della street-level bureaucracy nello studio dell’implementazione/L’analisi della discrezionalità e delle condizioni che la influenzano/Discrezionalità, politiche e servizi sociali
2. L’implementazione di un nuovo welfare e i suoi effetti sulla discrezionalità
Le nuove sfide al welfare/La riorganizzazione delle politiche sociali e i confini della discrezionalità/Modelli di intervento sociale fra tradizione e cambiamento
3. Bologna e Copenaghen: discrezionalità operative a confronto
Alcune considerazioni sul metodo/L’analisi della discrezionalità nei due casi studio
Tra discrezionalità e responsabilità: riflessioni comparate in forma di conclusione
Appendice. Studiare lo street-level: consigli di metodo
1. L’importanza dell’analisi documentale
2. La ricerca empirica: metodi e tecniche di indagine
3. Le “vignette” nello studio dell’implementazione, tra standardizzazione e flessibilità
Riferimenti bibliografici