Carocci editore - Urli, mormorii, silenzi

Password dimenticata?

Registrazione

Urli, mormorii, silenzi

Sonia Arienta

Urli, mormorii, silenzi

Sociologia della voce nel teatro musicale e nel romanzo dell'Ottocento

Edizione: 2015

Collana: Lingue e Letterature Carocci (203)

ISBN: 9788843074518

  • Pagine: 284
  • Prezzo:29,00 24,65
  • Acquista

In breve

La voce nella sua essenza acustica è un tratto primario nell'identità di un individuo e ne indica l’appartenenza a una classe, a un gruppo, a una cultura. Come già evidenziava la retorica classica, l’importanza della gestione vocale risiede nella capacità di suscitare o spegnere emozioni e attenzione, esercitare la persuasione in un vasto uditorio o in un singolo interlocutore. Nel libro si esplora una forma particolare di conversazione: i dialoghi scritti, “trasfigurati”, assegnati ai personaggi nei prodotti culturali di massa ottocenteschi, come l’opera (in Italia) e il romanzo (in Inghilterra e in Francia), creati da autori “monumenti nazionali” (Verdi, Dickens, Hugo), nel contesto di modelli di Stato e cultura diversi, in diverso rapporto con la Rivoluzione francese. Al centro dell’attenzione si pone, così, la voce-suono nel testo scritto, attraverso la quale emergono informazioni fondamentali e conflittuali sulla visione del mondo proposta dal singolo autore, sulla società a cui appartiene, anche al di là delle strategie consapevoli e controllate della comunicazione.

Indice

Legenda
Ouverture
1. La voce del potere. Il personaggio come parlante

Micropotere e macropotere. I personaggi e la voce-suono/Il protagonista-locutore. Stato psichico e status symbol/Il protagonista-locutore. Segni di vita?/La voce-suono nelle relazioni sociali/ Finale I. Voce-suono, selfcontrol e credibilità del personaggio
2. Il potere della voce-suono. Il personaggio come oratore
La voce-suono. Principium individuationis/Actio et dispositio. La voce-suono e i punti nodali dell’intreccio più emotivi. Esordio e congedo/Strategie oratorie e aspetti vocali nei dialoghi decisivi per il destino del personaggio/Pathos, prepon e generi di discorso/La voce-suono. Considerazioni metalinguistiche
3. Finale ultimo
Ethos e pathos. L’equivoco delle emozioni/Controllo delle emozioni e modelli nazionali/Suoni di carta/Il teatro: luogo di incontro fra oralità e scrittura/“L’energia che spinge ad andare avanti”
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi e delle opere