Carocci editore - Breve storia del design italiano

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Breve storia del design italiano

Matteo Vercelloni

Breve storia del design italiano

Nuova edizione

Edizione: 2014

Ristampa: 4^, 2019

Collana: Quality paperbacks (434)

ISBN: 9788843071913

  • Pagine: 232
  • Prezzo:16,50 14,03
  • Acquista

In breve

Il termine design compare spesso associato alla formula made in Italy ed entrambi offrono un valore aggiunto all’oggetto d’uso, al mobile, all’abito, al gioiello o all’automobile che se ne fregiano. L’autore ricostruisce la storia di questo successo italiano, che ha visto e vede coinvolte creatività artistica, sapienza artigianale, sperimentazione e innovazione industriale, mettendone in luce lo specifico aspetto “umanistico” e ripercorrendo le principali tappe che dall’inizio dell’Ottocento hanno condotto alla grande stagione del Bel Design italiano di Ponti, Munari, Castiglioni, Magistretti, Sottsass, fino agli approdi più recenti che uniscono designer italiani e progettisti stranieri nel nome del made in Italy. In questa seconda edizione, aggiornata e arricchita da nuove illustrazioni, si raccontano le vicende del Triennale Design Museum, assunto come osservatorio critico-storico del design italiano, e si delinea il tema del Futuro artigiano quale indispensabile risorsa dell’economia italiana.

Indice

Introduzione. Le molte storie del design italiano

1. Tra artigianato e industria. Il design italiano tra Ottocento e Novecento

Scuole ed esposizioni

Arti decorative e prodotto industriale

Il disegno “fuori mercato”

2. Miti e simboli della macchina. Dalla mongolfiera al futurismo

Palloni aerostatici e locomotive

Estetica della velocità, macchina e balocchi: futurismo e design

L’arredo futurista

3. Una modernità multilineare. 1900-1930

Il disegno degli oggetti e la macchina “addomesticata”

Le esposizioni internazionali d’arti decorative a Monza. 1923-1930

4. Il consolidarsi del design italiano. 1930-1945

Le Triennali milanesi: razionalismo e modernità

La vi e vii Triennale: il protodesign tra razionalismo e serialità

5. La ricostruzione, il boom, la nascita del Bel Design italiano. 1945-1965

Il design italiano lontano dall’arredo

Mostre, premi, convegni e mercato: il furniture design italiano

Olivetti: tradizione meccanica e innovazione elettronica

6. I protagonisti, la contestazione, la varietà espressiva. 1965-1985

I maestri

Contestazione, arte e radical design

La seconda modernità, il post-moderno

La Mossa del Cavallo

7. Pluralismo, complessità, mercato globale. 1985-2008

Design, mercato globale e nuova semplicità

Autoproduzione, rapid manufacturing, transitive design

Design e spazio domestico: sperimentazione e allestimenti temporanei

Milano, la moda e il design

Scavalcando il millennio

Le “particelle elementari”. Note sullo “stato gassoso” del nuovo design italiano

Triennale Design Museum. Lo spazio relazionale per la storia del design italiano

8. Futuro artigiano

Note

Indice dei nomi