Carocci editore - Pietas et scientia

Password dimenticata?

Registrazione

TFA e formazione

Banner

crediti formativi

Banner

Promo del mese

Banner
Banner
Pietas et scientia

Sandra Costa

Pietas et scientia

Un sistema delle arti nell’Europa del Barocco

Edizione: 2014

Collana: Biblioteca di testi e studi (881)

ISBN: 9788843071807

  • Pagine: 352
  • Prezzo:36,00 30,60
  • Acquista

In breve

Il fondamentale apporto offerto dagli ordini religiosi nati dopo il Concilio di Trento allo sviluppo di una comunicazione visiva devota e didattica, popolare e internazionale, basata sulla capillare diffusione di immagini sapientemente elaborate è ormai un dato acquisito e unanimemente riconosciuto dalla cultura europea. In continua interazione con altri ordini religiosi come la Compagnia del Gesù o la Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri, gli Scolopi affidarono anche alle immagini la definizione, identitaria, del loro apostolato. Nell’attività figurativa promossa dalle Scuole Pie, forme estetiche e media definiscono i caratteri di una politica eidetica, dai contorni internazionali, che seppe unire l’arte con la formazione cristiana, ma anche con le esigenze di una nuova gerarchia dei saperi progressivamente imposta dalla adesione dell’epoca moderna alla “scienza nuova”. Fin dai tempi della fondazione, ad opera di san Giuseppe Calasanzio, nello spazio culturale dell’Ordine si intrecciano in modo esemplare le vicende artistiche di pittori celebri e di oscuri artigiani, di architetti romani e di chierici operai itineranti, di grandi mecenati e di semplici devoti uniti nella elaborazione di un’alta cultura materiale che aveva fatto delle forme artistiche strumenti di pietas, ma anche di paideia. Oggi questi oggetti – collezioni di pitture, opere d’arte sacra, libri illustrati, raccolte di stampe – costituiscono parte di un tessuto storico e artistico che svela la propria vitale coerenza quanto una straordinaria capacità di connessione e di dialogo con la memoria del passato e, ciò che forse più importa, con la società del presente e le esigenze di una cultura più ampiamente condivisa.

Indice

Sigle, avvertenza e ringraziamenti

1. Psicologismo, riduzione fenomenologica e coscienza trascendentale

Lo psicologismo come scetticismo

Lo storicismo come relativismo e l’assurdità di ogni scetticismo

L’enigma del mondo e il nodo della soggettività

L’analisi fenomenologica come analisi eidetica

L’assolutezza della coscienza pura

Il senso trascendentale della fenomenologia

Mondo della vita e obbiettivismo moderno

2. Coscienza e realtà: le strutture dell’intenzionalità

Morphé intenzionale (noesi) e materia sensibile

Il noema come senso

La temporalità: ritenzione e protenzione

I rimandi

Le sintesi associative e la genesi dell’atto intenzionale

Noema e realtà

La costituzione dello spazio e la correlazione tra dati visivi e cinestesi

3. La logica: linguaggio, significato e verità

Idea e significato della logica in Husserl

Autonomia e validità delle oggettualità logiche

Linguaggio e logica

Morfologia pura dei giudizi e logica della conseguenza

Verità e conoscenza

L’intuizione categoriale

Dall’esperienza al giudizio

4. Ontologie regionali e scienza della natura

L’ontologia regionale della natura

La correlazione tra ontologia e scienza della natura

L’apriori spazio-temporale della natura

L’ordine induttivo della natura

Il carattere oggettivo della probabilità

Proprietà reali e causalità

Idealizzazione e costruttivismo delle scienze

5. Intersoggettività, mondo circostante e persona

La questione del solipsismo trascendentale

La riduzione al proprio

Appaiamento e trasposizione appercettiva

La struttura dell’empatia

La costituzione di un mondo percettivo intersoggettivo

Lo spazio oggettivo

L’ontologia dello psichico

Mondo circostante, persona e motivazione

La società: comunità delle persone e atti sociali

6. Emozioni, valori, volontà

Atti intellettivi e atti emozionali

L’intenzionalità delle emozioni e il sentire assiologico

Emozioni, valori e dominio della ragione logica

Assiologia formale e oggettività della ragion pratica

Volontà e buona vita

7. La storia e l’identità dell’Europa

Soggettività e storicità

Esplicitazione intenzionale e interrogazione a ritroso

La crisi dell’umanità europea e l’oblio dell’origine

La fondazione greca della filosofia e il telos europeo

Europeizzazione, molteplicità delle culture e responsabilità europea

8. Vita trascendentale e teleologia universale

L’idea di una grande opera sistematica

Dall’intersoggettività trascendentale alla vita trascendentale

Metafisica fenomenologica e analisi decostruttiva: questioni di metodo

Genesi dell’io e intenzionalità degli istinti

Volontà di vita e teleologia universale

Fenomenologia e teologia

Cronologia della vita e delle opere

Bibliografia

Indice dei nomi